Truffa Whatsapp, attenzione a questi messaggi: i finti buoni che vi rubano l’identità

Le catene di Sant’Antonio esistono da sempre, ma alcune di queste sono molto pericolose: attenzione a questa truffa su Whatsapp

Se da una parte è vero che l’app di messaggistica è più sicura perché c’è bisogno del numero di telefono per entrare in contatto, è anche vero che è proprio dalle persone di cui ci fidiamo che potrebbero provenire spiacevoli inconvenienti.

Whatsapp 11092022 inews24.it
(@Pixabay)

Neppure su Whatsapp si può stare tranquilli, tutta colpa delle catene di Sant’Antonio. Quest’ultime esistono da tempi immemori e si diffondono a macchia d’olio in men che non si dica creando molto fastidio agli utenti che non desiderano affatto ricevere messaggi del genere. Tuttavia, potrebbe capitarci di vedere arrivarci qualche testo fastidioso che, in ogni caso, basterà eliminare per essere sicuri di non inciampare in truffe o virus allo smartphone.

Bisogna prestare estrema attenzione, perché chi crea questo tipo di messaggi è molto furbo nel redigere nella maniera migliore possibile un testo che possa ingannare tante persone. Un trucchetto per evitare che ciò accada c’è: basterà andare su Google e digitare una parte del messaggio ricevuto che sembra sospetto per capire se si tratta di una truffa o meno. In genere il web è molto aggiornato sui messaggi che sono fasulli, pertanto sarà semplice capire se si è incappati in qualcosa di spiacevole.

Truffa Whatsapp, l’ultimo messaggio da evitare: finti buoni benzina

WhatsApp
L’ultimo aggiornamento sull’applicazione di Meta (Via WebSource)

Negli ultimi tempi su Whatsapp stanno girando messaggi truffa circa dei buoni benzina, i delinquenti del web approfittano dei prezzi alle stelle per proporre ai poveri malcapitati degli sconti che, in realtà, non esistono. Coloro che elaborano questo tipo di messaggi approfittano dei momenti di maggiore criticità per far abboccare quante più persone possibili ed indurli in tentazione creando soltanto ulteriori problemi a coloro che seguono le istruzioni per poter accaparrare questi ‘finti buoni’.

La soluzione migliore è segnalare i messaggi agli addetti di Whatsapp che provvederanno ai dovuti controlli, oppure semplicemente eliminare la chat senza correre il rischio di cliccare su link indesiderati. Il rischio è quello di incorrere in hacker che rubano dati personali che potrebbero voler dire furto d’identità.