Postepay, massima allerta per gli utenti: questa truffa svuota i conti

Riconoscere una truffa è molto semplice, eppure anche i migliori inciampano in qualche errore: questo riguarda Postepay

I delinquenti del web sono sempre di più e proteggersi da loro deve diventare un’arte da imparare il prima possibile al fine di evitare spiacevoli sorprese: attenzione ai vostri conti, svuotarli è molto semplice.

Truffa Postepay 11092022 inews24.it
(@Facebook)

Vedere i propri conti svuotati è più frequente di quel che si pensi, specialmente per chi non ha dimestichezza con il digitale e si fida alla cieca di messaggi o email che sembrano essere mandati da mittenti di rispetto. Questo diventa molto pericoloso o fastidioso quando i delinquenti del web si fanno furbi dell’ingenuità degli altri -principalmente vittime più anziane- per rubare dei soldi senza poter fare nulla per recuperarli. C’è un piccolo trucchetto per capire se un’email o un messaggio è effettivamente reale, con cui non si sbaglia mai: chiamare l’assistenza clienti della propria banca e comunicare il testo ricevuto per capire insieme se si tratta di truffa o meno.

Tuttavia, c’è ancora chi ci casca e ne resta a conto in rosso. Negli ultimi tempi, sta girando un nuovo tentativo di truffa che si riconosce molto semplicemente e cui bisogna prestare particolarmente attenzione per non scivolare in spiacevoli sorprese.

Postepay, la truffa per messaggio: il testo che vi inchioda

Postepay
L’ultimo raggiro presente sulla carta pre-pagata (via WebSource)

Negli ultimi tempi, alcuni utenti Postepay stanno ricevendo un SMS da un mittente che sembra essere accreditato e di grande validità: “Movimento in entrata sul tuo conto Postepay. Clicca qui per i dettagli”. Poste Italiane non invia mai messaggi del genere, tuttalpiù lo fa sull’applicazione -qualora se ne disponga- senza rimandare a nessun link. È proprio entrare in un’altra pagina che vi fa cadere nella trappola: in quel momento, dati sensibili potrebbero essere estrapolati dal vostro telefono.

Una volta rubati i dati sensibili, non ci vorrà molto per arrivare alle credenziali d’accesso alla vostra Postepay e ritrovare il conto totalmente vuoto. Sarebbe una spiacevole sorpresa facilmente evitabile semplicemente non cliccando su nessun link: qualora dovesse sorgere il dubbio, basterà chiamare Poste Italiane -o chiunque sia la vostra banca di riferimento- e chiedere spiegazioni.