Polverone su Drusilla Foer: polemiche per le frasi sulla Regina Elisabetta

Le parole di Drusilla Foer non sono piaciute a tutti. Il noto ed apprezzato personaggio televisivo forse ha esagerato

Da quando grazie al Festival di Sanremo 2022 tutto il pubblico italiano si è accorto di lei, Drusilla Foer viene considerata come un personaggio assolutamente affascinante e brilante del panorama televisivo.

drusilla foer
Drusilla Foer (Instagram)

La Foer, che in realtà è un personaggio straordinariamente inventato dall’attore e fotografo toscano Gianluca Gori, ha fatto sempre parlare di sé per la verve e per l’ironia sul palcoscenico, grazie all’umorismo da matura signora dell’alta borghesia.

In questo caso però ha ricevuto diverse critiche. Colpa del commento di Drusilla, pubblicato sul suo account Instagram personale, in omaggio alla Regina Elisabetta d’Inghilterra, scomparsa ieri a 96 anni.

Il commento di Drusilla Foer è considerato sessista: i social insorgono

Di cosa è colpevole dunque Drusilla Foer? Di aver pubblicato questo commento a corredo di un’immagine della Regina da poco scomparsa.

“Una Regina è tale quando è un esempio. Brava, ci sono donne che fanno un cosiddetto “lavoro da uomini” meglio degli uomini. Con la forza e la fragilità”. 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Drusilla Foer (@drusillafoer)

Proprio l’espressione ‘lavoro da uomini’ non è piaciuto a molte persone, che hanno trovato sessista e troppo giudizioso questo termine utilizzato da Drusilla Foer. Che tra l’altro dovrebbe essere il simbolo della fluidità di genere e della abolizione delle etichette tra maschi e femmine.

“Meglio donna o uomo non è il focus…Bisogna abbandonare i paragoni e concentrarsi sulla personalità e la capacità di svolgere il proprio lavoro con dedizione e professionalità” – scrive ad esempio un utente in disaccordo con il commento di Drusilla. Ma spuntano anche reazioni meno signorili e quiete nei confronti del personaggio televisivo.

Una piccola caduta di stile per Drusilla Foer, che viene anche rimproverata per la parola ‘fragilità‘ associata alla figura di Elisabetta II. In molti l’hanno sempre considerata infatti una donna forte, glaciale, a volte incapace di esprimere emozioni e sentimenti anche in tarda età.

Ma in realtà il commento della Foer è assolutamente positivo, visto che ha scorto in Elisabetta un animo fondamentalmente da madre, moglie e nonna, insomma una donna come tutte le altre costretta a nascondere le emozioni dietro all’imponente figura da sovrana.