Pericolo per gli amanti del pesce: il prelibato alimento è nocivo

Allarmante avviso per coloro che amano consumare il pesce, soprattutto quello di tipo azzurro di cui sono ricche le nostre coste italiane

Se c’è un tipo di alimento che in Italia viene prodotto e consumato in maniera elevata e sempre di grandissimo livello questo è il pesce. La nostra penisola è ricchissima di prodotti che arrivano da mari, fiumi e laghi.

pesce
Banco del pesce (Pixabay)

Nella dieta mediterranea si pretende effettivamente di consumare del pesce, come proteina giornaliera, vista anche la enorme varietà di prodotti pescati sulle nostre coste. Ogni mercato, supermercato o negozio alimentare vanta un banco del pescato sempre ricco e variegato.

Gli amanti del pesce però in questi giorni dovranno stare in allerta. Infatti è giunto un altro richiamo da parte del Ministero della Salute riguardo un prodotto marittimo che sembrerebbe nocivo per via di alcune contaminazioni inaspettate.

Attenzione al pesce azzurro: questa marca potrebbe contenere materiale contraffatto

La tipologia di pesce di cui parliamo sono le alici. Ovvero una delle specialità del genere pesce azzurro, una prelibatezza tipica delle coste nostrane e dei mari del sud.

Pare che nei nostri supermercati in questi giorni stiano circolando confezioni di alici contraffatte, che potrebbero mettere a rischio la salute dei consumatori. Per questo motivo il Ministero ha lanciato un richiamo pubblico assolutamente da non sottovalutare.

alici
Alici sott’olio (Websource)

Occhio in particolare alle confezioni di alici sott’olio di marca SIPA, in vendita in numerosi supermercati nazionali, da 140 grammi. Secondo i controlli ministeriali, questa marca di alici sarebbe stata etichettata come di rischio chimico.

Vale a dire che l’alimento in questione, al momento della produzione o del confezionamento, potrebbe essere entrato a contatto con materiale chimico che di fatto avrebbe contaminato le alici, rendendole potenzialmente nocive per l’organismo umano.

Per evitare malesseri e spiacevoli inconvenienti intestinali, il Ministero della salute ha ufficialmente invitato i consumatori a evitare questo tipo di spesa. Chiunque avesse acquistato negli ultimi giorni alici in scatola di marca SIPA dovrà assolutamente non ingerirle o utilizzarle in cucina e volendo riportarle nel supermercato facendo riferimento al richiamo ministeriale.

Le alici, o acciughe europee, sono tra le qualità di pesce azzurro maggiormente pescate nei nostri mari. Sono infatti tipiche della zona mediterranea o dell’oceano atlantico europeo.