È Carlo III il nuovo re, dopo l’attesa di una vita: le sfide della monarchia

Carlo III ha aspettato di diventare re più di ogni altro sovrano. Dopo l'attesa di una vita, vede ora compiersi il suo destino segnato fin dalla sua nascita.

Re Carlo III - Foto di Ansa Foto
Re Carlo III – Foto di Ansa Foto

Da principe a nuovo sovrano del Regno Unito con il nome di Carlo III. Prenderà il posto di una dei re più amati della storia dell’ex Impero, ma porterà anche il nome di due antenati che non sono passati di certo alla storia per le loro imprese eroiche.

Chi sono Carlo I e Carlo II

I suoi predecessori per nome sono infatti Carlo I e Carlo II, padre e figlio, entrambi al trono nel ‘600 Il primo fu accusato di alto tradimento e decapitato, mentre il secondo, conosciuto anche col nome Merrie Monarch, cioè monarca allegro, rinomato donnaiolo.

Carlo III ha aspettato di diventare re più di ogni altro sovrano. Dopo l’attesa di una vita, vede ora compiersi il suo destino segnato fin dalla sua nascita, il 14 novembre 1948 a Buckingham Palace, ai tempi del nonno Giorgio VI. Negli anni, uno dei rumors che si erano diffusi e che non hanno mai avuto conferme ufficiali, avrebbero voluto che Carlo lasciasse lo scettro al suo primogenito William, principe della nuova generazione e sicuramente più amato del padre.

Il passato di Carlo III e la sfida della monarchia

Carlo infatti, durante la reggenza della madre ha attraversato una fase buia per la sua popolarità, quando il suo matrimonio con Lady Diana è finito, per cominciare la sua storia d’amore con Camilla. D’altra parte però, è il re dei giorni nostri, sia per aver normalizzato il proprio divorzio e fatto accettare il matrimonio con Camilla, che ora sarà la regina consorte secondo l’auspicio della stessa Elisabetta. Ma anche per il suo impegno pubblico a livello internazionale in difesa dell’ambiente, l’attenzione sociale e il proposito di svecchiare e snellire la casa reale.

Carlo III arriva adesso al suo appuntamento con la storia, consapevole della sua eredità e soprattutto del momento delicato che vive la monarchia nell’era post moderna. La sua sfida sarà salvaguardare la tradizione stando al tempo stesso al passo con i tempi.