Ultim’ora, ribaltone sulla panchina di una Big: è stato esonerato!

Ultim’ora, ribaltone sulla panchina di una Big: è stato esonerato! Fatale l’ultima sconfitta per la decisione del club

Dopo essere partiti con i favori del pronostico e con una grande ambizione anche in Champions League, il campo ha dato altri riscontri, fino alla clamorosa decisione arrivata in questi minuti.

Champions League
Esonerato l’allenatore di una big di Champions League (Facebook)

L’inizio di stagione non è stato dei migliori e anche la campagna acquisti condotta non ha convinto a pieno tutti. Thomas Tuchel era sul banco degli imputati da un po’. Sforare il muro dei 100 milioni di sterline per la coppia Cucurella-Sterling non deve essere stata proprio una mossa da incorniciare. La vicenda Lukaku aveva lasciato perplessi, soprattutto dal punto di vista imprenditoriale, visto che solo 12 mesi fa erano stati investiti 110 milioni. Considerando che in Gran Bretagna il coach è molto più di un semplice allenatore, ma anche un vero e proprio direttore sportivo, tutte queste decisioni possono essere imputate sempre alla sua figura.

Il campo ha dato segnali altrettanto negativi, con 10 punti nelle prime 6 giornate di Premier League e già due sconfitte sul groppone. A far traboccare il vaso ci ha pensato poi l’esordio in Champions League. Nel Gruppo E i Blues hanno rimediato un’inaspettata sconfitta contro la Dinamo Zagabria (1-0 Orsic), al termine di una prestazione davvero incolore.

Il Chelsea esonera Tuchel, la decisione dopo la sconfitta di ieri contro la Dinamo Zagabria: i possibili sostituti

Tuchel
Tuchel esonerato dal Chelsea (AnsaFoto)

Pochi minuti fa, il Chelsea ha comunicato la propria decisione attraverso una nota ufficiale condivisa anche su Twitter. La cordata di Todd Boehly, non ha voluto perdere tempo: “La nuova proprietà dopo 100 giorni pensa sia il momento giusto per cambiare guida tecnica”. Può sembrare una mossa spietata ma in realtà i dubbi e le perplessità andavano avanti da diverso tempo e sono sfociate nella presa di posizione attuale solo dopo la sconfitta clamorosa con la Dinamo Zagabria.

C’è ancora tutto il tempo di riaddrizzare la stagione, sia in campionato che in Champions League, e per farlo non si vuole sbagliare scelta. I due nomi che sembrano in vantaggio in questo momento sono Joachim Low e soprattutto Mauricio Pochettino, ex allenatore di Psg e Tottenham. L’argentino gode di grande stima in Inghilterra e sarebbe il preferito anche dei tifosi.