Bonus affitto giovani 2022, come funziona e chi può richiederlo

Bonus affitto giovani 2022, come funziona e chi può richiederlo. Arriva una nuova forma di sostegno ai redditi più bassi

In mezzo alle molte forme di sostegno dei redditi più bassi varate dal governo Draghi spunta adesso anche il Bonus affitto giovani 2022. Una detrazione precisa per invogliare gli Under 31 a lasciare la casa dei genitori e andare a vivere in proprio.

Bonus affitto giovani 2022 (ANSA)

Il bonus infatti è dedicato esclusivamente a chi ha tra i 20 e i 31 anni di età (non ancora compiuti) e un reddito complessivo non superiore a 15.493,71 euro. Altra condizione per ottenerlo è quella do trasferire la propria residenza nella nuova abitazione che non può quindi essere di proprietà dei genitori. Non esistono invece vincoli sulla tipologia di contratti di affitto e quindi essere anche transitori.

A quanto ammonta la detrazione? Il massimo è  pari a di 991,60 euro oppure al 20% del canone per un tetto massimo di 2mila euro. Sarà valida per i primi 4 anni di contratto, in periodo allungato di un anno rispetto ai precedenti 36 mesi previsti. Per ricevere la detrazione, è necessario inserirla nella dichiarazione dei redditi per i primi 4 anni di durata contrattuale.

Bonus affitto giovani 2022, come funziona: tutte le forme di sostegno per chi sogna una prima casa

Ma il Bonus affitto giovani 2022 non è l’unica forma di sostegno per chi ha il sogno di una casa in proprio. Rimane attivo anche il Fondo di Garanzia Mutui Prima Casa, in questi caso per chi non ha ancora compiuto 36 anni e ha un Isee inferiore a 40.000 euro.

Per le richieste presentate fino al 31 dicembre 2022 estensione della garanzia del fondo dal 50%, come era finora previsto, all’80% della quota capitale dei mutui concessi. In pratica quindi ci sono maggiori possibilità di accesso al credito.

E non è tutto perché il Decreto Sostegni bis ha introdotto anche nuove agevolazioni fiscali per l’acquisto della cosiddetta “prima casa”. Per le compravendite non soggette a Iva è infatti stata introdotta l’esenzione dal pagamento dell’imposta di registro, ipotecaria e catastale e per gli acquisti soggetti a Iva, oltre all’esenzione dalle imposte di registro, ipotecaria e catastale.

Sono diversi i bonus casa per i giovani (ANSA)

L’agevolazione  comprende anche  l’esenzione dall’imposta sostitutiva per i finanziamenti richiesti per l’acquisto, la costruzione ma anche la ristrutturazione di immobili a uso abitativo, fino il 31 dicembre 2022. Ne possono beneficiare i giovani che
non hanno ancora compiuto i 36 anni di età nell’anno in cui l’atto è stipulato e
hanno un Isee non superiore ai 4 mila euro annui.