“Voleva fuggire”, nuovo sconvolgente retroscena su Lady Diana: brividi!

“Voleva fuggire”, nuovo sconvolgente retroscena su Lady Diana: brividi! Il 31 agosto cade il 25° anniversario della sua scomparsa

Nel maledetto tunnel sotto il Pont de l’Alma, a Parigi, la Mercedes S280 che trasportava la principessa del Galles e il suo fidanzato Dodi Al-Fayed, si schiantò contro un pilastro di cemento della galleria.

Lady Diana
Lady Diana (Facebook)

Sono passati 25 anni dalla scomparsa della principessa più amata e discussa della storia recente dei Windsor. Lady Diana è diventata una vera icona dopo la sua scomparsa, apprezzatissima per la sua umanità oltre che per il ruolo ricoperto. La Spencer non aveva le stigmate della classica nobile snob, tutt’altro. Un simbolo anche per i meno fortunati e per le opere caritatevoli a livello internazionale. L’incontro con Madre Teresa di Calcutta rimane una delle immagine rimaste nell’immaginario collettivo, proprio a esplicitarne il valore morale. Il tragico incidente a Parigi l’ha strappata all’affetto dei suoi cari. I due figli, William e Harry, erano legatissimi alla madre e ancora soffrono nel ricordo. Le divergenze tra i due li ha portati a non riunirsi per questo anniversario, decidendo di commemorare in modo autonomo. Lo scorso anno inaugurarono insieme la statua dedicata a Lady D, fuori dai giardini di Kensington. 

Lady Diana, il suo piano era di andare in America: una fuga in pieno stile Harry

Royal Family Lady D
Lady Diana con i figli e il marito Carlo d’Inghilterra (AnsaFoto)

Proprio il principe Harry avrebbe realizzato negli ultimi anni il progetto che aveva in mente la madre. Si perchè anche Diana stava pianificando la fuga verso gli States. A sottolinearlo è stato in questi giorni lo studioso e biografo Andrew Morton, che nel 1991 aveva pubblicato una controversa biografia sulla Spencer. Un’opera molto discussa e controversa. Al The Mirror, l’autore ha deciso di svelare nuovi dettagli sull’argomento. Come si legge da Fanpage, Morton spiega: “Diana stava cercando disperatamente di far passare un messaggio. Quando tutti credevano che il suo matrimonio con Carlo fosse perfetto, lei viveva una realtà completamente diversa. Diana si sentiva impotente, prigioniera di Buckingham Palace. Sentiva di vivere una bugia, di cui tutti intorno a lei erano coscienti. I membri del personale reale soffrivano di stress per le bugie che erano costretti a dire alla principessa”.

Il biografo sottolinea inoltre come la storia parallela di Carlo con Camilla era diventata ben presto troppo ingombrante per essere nascosta.

Quando il principe si è rotto una spalla a Cirencester, Diana lo raggiunse di corsa in ospedale. Camilla era già lì con lui e si è dovuta precipitare fuori per non farsi trovare.  Quando la Spencer sollevò i primi sospetti, gli amici di Carlo le dicevano che erano solo amici, ma lei aveva capito tutto“.