Scuola, addio alla dad per alunni positivi: il vademecum del Miur

Tra le novità più importanti, l'addio alla dad: gli alunni positivi non seguiranno le lezioni in didattica digitale integrata. Addio anche alla misurazione della temperatura all'ingresso.

Vademecum rientro a scuola - Foto di Ansa Foto
Vademecum rientro a scuola – Foto di Ansa Foto

L’anno scolastico 2022/23 comincerà all’insegna della normalità: gli studenti potranno dire quasi addio alle regole anti-Covid. Il ministero dell’Istruzione ha inviato un vademecum alle scuole con le principali indicazioni.

Tra le novità più importanti, l’addio alla dad: gli alunni positivi non seguiranno le lezioni in didattica digitale integrata: “La normativa speciale per il contesto scolastico legata al virus Sars-Cov2 che consentiva tale modalità, cessa i propri effetti con la conclusione dell’anno scolastico 2021/22″, si legge nel documento, che è stato elaborato per tutelare gli alunni fragili.

Il testo precisa che “i genitori degli alunni/bambini che a causa del virus Sars-Cov2 sono più esposti al rischio di sviluppare sintomatologie avverse”, dovranno comunicare alle scuole la loro condizione “in forma scritta e documentata, precisando anche le eventuali misure di protezione da attivare durante la presenza a scuola. A seguito della segnalazione ricevuta, l’istituzione scolastica valuta la specifica situazione con il Dipartimento di prevenzione territoriale e il pediatra/medico di famiglia, per individuare le opportune misure precauzionali”. 

Scuola: addio anche alla misurazione della temperatura all’ingresso

Addio anche alla misurazione della temperatura corporea all’ingresso delle scuole: “Per accedere ai locali scolastici non è prevista alcuna forma di controllo preventivo”. Ma “se durante la permanenza a scuola il personale scolastico o il bambino/alunno presenti sintomi indicativi di infezione da Covid, viene ospitato nella stanza dedicata o area di isolamento, appositamente predisposta e, nel caso dei minori, devono essere avvisati i genitori”. 

Gli studenti, si legge nel vademecum, “possono frequentare in presenza indossando le mascherine chirurgiche/Ffp2 fino a risoluzione dei sintomi e avendo cura dell’igiene delle mani e dell’osservanza dell’etichetta respiratoria”.Le persone risultate positive al Covid sono sottoposte alla misura dell’isolamento; per il rientro a scuola è necessario il test antigenico rapido o molecolare con esito negativo, anche in centri privati.