Ultim’ora GF Vip 7, si va verso il rinvio: telespettatori furiosi

Ultim’ora GF Vip 7, si va verso il rinvio: telespettatori furiosi. La decisione potrebbe essere ufficializzata in queste ore per un motivo preciso

Canale Cinque aveva previsto la prima puntata il prossimo 19 settembre, ma probabilmente non sarà così. Il fattore influente potrebbero essere le elezioni politiche del 25 settembre.

Alfonso Signorini GF Vip
Alfonso Signorini GF Vip (Facebook)

L’attesa per la ripresa del Grande Fratello Vip sulla carta è quasi finita. La premessa è d’obbligo perchè qualcosa potrebbe far slittare la data prevista del 19 settembre. La settima edizione del reality show Mediaset si sta avviando verso un clamoroso rinvio, per lasciare il giusto spazio all’approfondimento e all’avvicinamento all’evento italiano più importante del prossimo mese: le elezioni politiche. 

Ovviamente al momento di stilare i palinsesti della televisione privata per eccellenza, non si poteva immaginare che il Governo Draghi sarebbe crollato di lì a poco. Uno stravolgimento che ora può condizionare anche i programmi del piccolo schermo.

Il primo problema è chiaramente legato alla volontà dei singoli partecipanti di voler esprimere la propria preferenza di voto. Il secondo è la necessità di trovare uno spazio di approfondimento necessario per il pubblico prima del gran giorno.

Ultim’ora GF Vip 7, si va verso il rinvio: il problema sono le elezioni politiche del 25 settembre

Elezioni politiche
Elezioni politiche (AnsaFoto)

Qualcuno aveva anche paventato lo scenario di uno show che può prendere il via il 19 come previsto, salvo poi lasciare la possibilità ai vipponi di uscire per andare a votare nei propri comuni di residenza. L’altra chance era quella di applicare il voto a distanza (come avviene per chi risiede all’estero ad esempio) ma i tempi per organizzarsi non sono poi così ampi. La produzione sta vagliando le varie ipotesi, consapevole anche di doversi confrontare con una prospettiva che diventerebbe a dir poco ingarbugliata. Qualora, come anticipato prima, si dovesse dare il via libera al raggiungimento dei vari seggi, la Casa resterebbe vuota appena dopo l’inizio del gioco. Tutto questo porta all’ipotesi più gettonata del rinvio della prima serata, con l’esordio di Signorni che slitterebbe alla fine di settembre. La cosa non è così scontata perchè gli accordi con gli sponsor pubblicitari e la rete prevedono anche clausole e contratti già sottoscritti. Un bel grattacapo per il conduttore e tutto il cast coinvolto.