C’è poco da girarci intorno: Khvicha Kvaratskhelia è il nuovo idolo della tifoseria napoletana. Vero è che siamo appena alla seconda giornata, che c’è tutto un campionato davanti e che prudenza imporrebbe di attendere sfide con avversari più probanti di Verona e Monza. I tifosi napoletani, però, stavolta hanno tutta l’intenzione di sognare in grande. Messa da parte la tradizionale scaramanzia tutta partenopea, in molti si lanciano in profezie ottimistiche. Parlando addirittura di scudetto. Siamo andati in giro per la città, nel cuore di Via Toledo e Quartieri Spagnoli, e l’entusiasmo era palpabile.

Kvaratskhelia, il nuovo idolo dei tifosi napoletani
Sulle bancarelle del centro città ecco già spuntare le maglie di Kvaratskhelia

D’altra parte, dopo gli addii di Lorenzo Insigne, Dries Mertens e Kalidou Koulibaly in molti si erano lasciati andare allo sconforto. Un mercato che sembrava non decollare, la partenza dei big e un generale clima di sfiducia verso la politica del presidente de Laurentiis. Tutti fattori che contribuivano a creare un’aura di scetticismo intorno a questo Napoli 2022/2023 targato Luciano Spalletti. E invece, proprio a metà agosto, il mercato azzurro è decollato. Kvaratskhelia è stato uno dei primi ad arrivare. Ma, forse complice il nome non proprio facile da pronunciare e un curriculum ancora acerbo, sembrava non aver acceso la fantasia dei supporter partenopei.

Kvaratskhelia: il nuovo idolo dei tifosi napoletani

Al pronti via della Serie A i fatti hanno parlato: il georgiano Kvaratshkelia si è subito mostrato punto di riferimento per l’attacco di Luciano Spalletti. Tre gol in due partite e una partenza a razzo per colpire fin da subito il cuore dei tifosi. I quali, già alla prima partita allo stadio Maradona, hanno affollato con quarantamila presenze gli spalti di Fuorigrotta. E a proposito del “Dios” argentino, mai dimenticato da chi ha il cuore azzurro, i nostri intervistati invitano ad andarci piano. Kvara si sta di certo mostrando per quello che è: un fenomeno. Ma attenzione con i paragoni azzardati.