Meteo, aumenta il rischio tornado per l’Italia: le regioni interessate

I forti contrasti termici che stanno caratterizzando il meteo italiano potrebbero far aumentare in Italia il rischio di tornado: cosa succede.

In queste ore in Italia sta crescendo il rischio della formazione di tornado. Il tutto sarebbe dovuto ai forti contrasti termici che si stanno verificando in questo periodo. Scopriamo quindi tutte le novità sulle regioni italiane.

Meteo
Come cambiano le condizioni meteorologiche sul paese (Via Pixabay)

In molti sapranno come i tornado sono fenomeni meteorologici altamente distruttivi e tra tutti i vortici atmosferici sono quelli a più alta densità energetica o potenza sprigionata. Specialmente nell’area mediterranea, questi sono estremamente pericolosi. Recenti studi hanno evidenziato come i tornado nell’area mediterranea e in Italia in particolare non siano degli eventi così rari come si potrebbe pensare. Infatti l’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del Consiglio nazionale delle ricerche ha confermato l’esistenza di specifiche aree maggiormente interessate.

Nella nostra penisola le regioni centrali sono quelle a maggior rischio tornado. Stiamo quindi parlando di quelle che affacciano sul Tirreno (il Lazio, in primis); altre zone particolarmente colpite in Italia sono le regioni sud-orientali (Puglia/Calabria) nonché la Pianura Padana, come messo in luce anche da precedenti lavori degli stessi autori. Infatti l’ultimo tornado verificato in Italia risale al 28 luglio 2019, dove ad essere colpito fu proprio il litorale laziale. In quell’occasione perse la vita un uomo. Ora andiamo quindi a vedere le previsioi per questo lunedì.

Meteo, vortice balcanico in arrivo: nuovi temporali violenti in Italia

Meteo
Tutte le novità sulle condizioni atmosferiche italiane (Via Pixabay)

In queste ore la la scarsa propensione dell’anticiclone delle Azzorre favorirà il ritorno su mezza Italia di forti temporali e purtroppo anche della grandine. I dubbi quindi riguardano soprattutto la localizzazione dei fenomeni ma non l’evoluzione che viene confermata da tutti i modelli matematici di questa mattina. Quel che è certo è che piogge e precipitazioni già inizieranno ad interessare diverse regioni nel corso di questo lunedì. Andiamo quindi a scoprire le previsioni sui tre settori principali.

Sulle regioni del Nord Italia avremo sin dal mattino una situazione serena o poco nuvolosa, salvo addensamenti pomeridiani sulle aree alpine. Inoltre sempre durante le prime ore della giornata rischiamo di avere locali rovesci sulle Marittime. Le temperature risulteranno stazionarie, con massime che andranno dai 29 ai 33 gradi.

Mentre invece sulle regioni del Centro Italia avremo una situazione poco nuvolosa salvo qualche e addensamento pomeridiano in Appennino. qui avremo anche degli isolati piovaschi sui rilievi toscani. Anche qui avremo temperature che non subiranno grandi variazioni, con massime che andranno dai 28 ai 33 gradi.

Infine sulle regioni del Sud Italia avremo sin dal mattino un cielo parzialmente nuvoloso con note instabili a partire dal pomeriggio. Proprio nelle ore pomeridiane avremo qualche temporale sui rilievi di Campania, Basilicata, Calabria e nord Sicilia. Inoltre le temperature risulteranno stazionarie o in lieve calo, con massime che andranno dai 27 ai 33 gradi.