“È stata la prima volta che ho rasato i capelli”, Arisa esce allo scoperto: le ragioni del gesto

Arisa ha rotto il silenzio sul suo passato, sul suo presente e su quanto ha vissuto che l’ha portata poi a radersi tutti i capelli

Un gesto folle per qualcuno, ma per la cantante è stata semplice necessità, come una liberazione. A distanza di anni, la cantante entrata nel mondo della musica italiana con Sincerità ha svelato i veri motivi dietro quel gesto.

Arisa
La cantante Arisa (foto Instagram)

Inutile nascondersi: per l’opinione pubblica, Arisa è sempre stata una cantante sui generis da quando si presentò al Festival di Sanremo con una montatura di occhiali molto particolare ed il caschetto. Un modo d’apparire che ha incuriosito chiunque non appena è salita sul palco del Teatro Ariston, ma che di fronte alla sua incantevole voce è passato in secondo piano.

Col tempo, Arisa ha conquistato i suoi successi ed ha fatto parlare di sé per molte altre ragioni, tra queste indubbiamente la sua relazione con Vito Coppola, partner di Ballando Con Le Stelle con cui ha vinto la scorsa edizione. Tuttavia, la loro storia sembra essere ormai naufragata a giudicare dalle sue parole, al settimanale Oggi è stata, infatti, molto dura: “Con gli uomini ho chiuso”.

Arisa e l’esaurimento: la prima volta che ha rasato i capelli

Arisa a Ballando con le Stelle (Instagram)

Quotidianamente Arisa cambia look, frutto di numerose parrucche che ama indossare e della sua testa originariamente pelata. La prima volta che la cantante è apparsa senza capelli il suo pubblico si è preoccupato: perché commettere tale gesto? A spiegarlo è stata lei stessa a distanza di anni in un’intervista al settimanale Oggi: “Dormivo un’ora a notte, ero esaurita, cominciavo a urlare, mi sono rasata i capelli per la prima volta”. La cantante si riferisce al primo periodo in cui è arrivata a Milano dove, per guadagnarsi da vivere, svolgeva un doppio lavoro: di giorno parrucchiera, la sera lavorava in un locale.

Adesso indubbiamente Rosalba Pippa -questo il suo vero nome- conduce tutta un’altra vita, anch’essa frenetica e che la tiene lontana dagli affetti familiari: “Sono una figlia assente e ritaglio dei momenti nell’anno in cui siamo solo io e i miei genitori. Devo ringraziare i miei genitori perchè mi hanno forgiata. Quando uno è cattivo con me so come devo fronteggiarlo”.