Matrimonio in rovina: momento nero per la apprezzata attrice italiana

Altro matrimonio che finisce nel mondo dello spettacolo. Situazione drammatica per l’attrice protagonista di moltissimi film

Spesso a far parlare più di tutti sono le storie sentimentali del mondo dello spettacolo, anche quelle che finiscono bruscamente. Come accaduto di recente tra Francesco Totti ed Ilary Blasi, separatisi dopo 17 anni di matrimonio.

lasciarsi
Altra coppia che si lascia (Pixabay)

Nelle ultime ore è fuoriuscita anche un’altra rottura riguardante un personaggio celebre. Ovvero una attrice molto rinomata, protagonista di numerose pellicole d’autore del cinema italiano.

Vale a dire Giovanna Mezzogiorno. Nota ed acclamata interprete italiana, figlia d’arte e abituata a lavorare su palcoscenici molto prestigiosi, con colleghi e registi di spessore. Ma la Mezzogiorno non sta passando un buon momento.

Giovanna Mezzogiorno, la separazione dolorosa e le voci sull’uso di stupefacenti

Di recente Giovanna Mezzogiorno ha deciso di rompere il matrimonio con il compagno storico, il marito Alessio Fugolo. I due si erano conosciuti sul set del film Vincere di Marco Bellocchio, dove l’uomo ha lavorato come macchinista.

Una scelta dolorosa ma evidentemente obbligata per la Mezzogiorno, che in un’intervista molto intima ad Oggi ha voluto parlare del suo privato, del suo essere madre ma soprattutto smentire le malelingue sul suo conto.

mezzogiorno
Giovanna Mezzogiorno (ANSA FOTO)

Giovanna Mezzogiorno continua con il suo lavoro da attrice e sarà presto al Festival di Venezia per presentare Amanda, film in cui compare nel cast. Ma è molto presa dalla vita da mamma, con i suoi due gemelli Leone e Zeno.

“La famiglia è il luogo dell’amore e quello delle sofferenze più grandi che ci possano essere” – ha dichiarato l’attrice, che non evidentemente è ancora piuttosto scossa dalla separazione dal marito.

C’è chi ha sparso notizie false sul suo conto, ovvero che facesse uso di droghe e per questo motivo lavorasse meno sul set. Questa la replica della Mezzogiorno: Se lavoro di meno partono le leggende metropolitane: dicono che sto male, che mi drogo, bevo, prendo gli psicofarmaci, fra un po’ faccio pure le rapine”.

Giovanna Mezzogiorno ha rivelato anzi di non aver mai fatto uso di droghe: “Nella mia adolescenza ho vissuto momenti complicati. Erano i tempi delle droghe sintetiche, vedevo gli amici trasfigurati con la faccia storta. Io non le ho mai volute provare, mai. Mi facevano terrore”.