Caro energia, Ryanair: addio a voli da 10 euro. Aumenta anche il costo della vita

L'aumento dei prezzi non riguarda solo i voli aerei. L'inflazione in Italia ha raggiunto livelli record. Il caro energia e l'aumento dei prezzi hanno causato l'aumento della spesa per le famiglia che si aggira attorno ai 2mila euro.

Ryanair - Foto di Ansa Foto
Ryanair – Foto di Ansa Foto

A causa del caro energia, Ryanair ha fatto sapere che i viaggiatori possono dire addio alle tariffe superscontate dei voli.

L’amministratore delegato del gruppo Michael O’Leary, intervistata da Bbc Radio 4, ha affermato che i voli da 0,99 o 9,99 euro sono destinati a scomparire, perché l’aumento dei prezzi dell’energia causato dalla guerra in Ucraina, pesa anche sul settore aereo.

In un discorso molto ampio sull’inflazione, O’Leary ha spiegato che il settore delle low-cost, che comunque resisterà perché le persone continueranno a volare “frequentemente”, è inevitabilmente influenzato dagli aumenti del petrolio.

Non credo che ci saranno più voli a 10 euro. La nostra tariffa media è stata l’anno scorso di 40 euro, andremo verso i 50 nei prossimi cinque anni. Le nostre tariffe promozionali superscontate, quelle a 1 euro, a 0.99 o anche a 9,99, penso che non si vedranno per un certo numero di anni”. 

Ryanair continuerà comunque ad avere “milioni di posti a 19,99 euro, 24,99 euro e 29,99 euro”. 

Non solo i voli: aumenta il costo della vita per i cittadini

L’aumento dei prezzi non riguarda solo i voli aerei. L’inflazione in Italia ha raggiunto livelli record. Il caro energia e l’aumento dei prezzi hanno causato l’aumento della spesa per le famiglia che si aggira attorno ai 2mila euro. Il carrello della spesa cresce del 9,1% con un aumento che non si registrava dal 1984.

Secondo Coldiretti, gli italiani spenderanno a tavola, nel 2022, circa 564 euro in più a causa sia dell’inflazione che della siccità. Tra i prodotti i cui prezzi crescono, ci sono la frutta fresca (+8,8%) e i vegetali freschi (+12,2%). I rincari maggiori riguardano pane, pasta e riso, che corrispondono a circa 115 euro annuali in più rispetto al 2021. Per carne e salumi, l’aumento della spesa si aggira attorno ai 98 euro, mentre per le verdure è stimata a 81 euro.