“Dopo il GF Vip per due anni non ho lavorato”: la denuncia di un’ex concorrente

“Dopo il GF Vip per due anni non ho lavorato”: la denuncia di un’ex concorrente. Il reality ha cambiato la sua vita

La popolarità dei reality? Bella sul momento ma anche molto pericolosa, perché paradossalmente può chiudere tante porte che prima invece erano aperte. Lo ha scoperto sulla sua pelle anche Jane Alexander, affascinante attrice italo-londinese e volto molto popolare in tv.

Grande Fratello Vip (websource)

Aveva deciso di partecipare al GF Vip 3, ultima edizione condotta da Ilary Blasi e vinta poi da Walter Nudo, ed era rimasta nella Casa per due mesi, sfiorando l’accesso alla finale. In più aveva vissuto una discussa storia con il modello Elia Fongaro e per questo aveva lasciato il compagno, Gianmarco Amicarelli, anche se successivamente i due sono tornati insieme.

Ora, intervistata da ‘Diva e Donna’, ricorda quell’esperienza con sapore dolceamaro. Perché lei che per 20 anni è stata sempre protagonista in televisione, al cinema e in teatro, dopo il GF ha avuto un blackout: “L’unico posto al mondo in cui non sei nel mondo. Protetta da tutti i problemi e fastidi che stanno fuori, dal cane che sta male alle bollette. Là dentro hai solo il tempo di pensare. Se non fosse che mi ha distrutto come attrice, visto che per due anni non ho più lavorato. Per il resto ci tornerei domani, subito”.

La denuncia di un’ex concorrente del GF Vip: tutto quello che non ha funzionato dopo il reality

Non c’è però solo l’amarezza per ila lavoro che per un po’ è sparito. Jane ammette serenamente che quella era un’esperienza da fare per mettersi alla prova, per capire come avrebbe reagito chiusa in un ambiente con compagni nuovi ma anche perché pagavano bene.

Alla fine però, soldi a parte, non le è rimasto nulla. Immaginava di avere legato con alcuni degli altri concorrenti e invece si è resa conto di essersi sbagliata: “Ci sono rimasta male nel prendere atto che le persone con cui avevo legato, fuori si sono dimostrate completamente diverse. Il fatto è che ci sono quelli che entrano con un piano, un obiettivo, un’idea precisa. Io non avevo nessuna idea”.

Jane Alexander (Instagram)

A distanza di tempo invece non è pentita della storia con Fongaro: “Ho perso la testa. Avevo bisogno di qualcosa che lì mi è stato dato. Jane Alexander non è mai una che finge. Quando perdi la testa segui solo l’istinto e sbagli”.