Batosta per gli abbonati: Netflix fa scontenti tutti

La decisione del colosso streaming Netflix non può far piacere agli spettatori ed agli abbonati: rischia di perdere moltissimo seguito

Un’annata molto particolare e non così convincente per il colosso Netflix. La piattaforma forse più nota e rinomata al mondo, che offre contenuti di vario genere in streaming, non sta ottenendo grandi consensi.

Netflix
Netflix in aumento (screenshot)

Netflix ha già fatto sapere a giugno che il primo semestre del 2022 a livello di visite ed abbonamenti appare in netto calo. Molte le disdette così come il calo degli ascolti per quanto riguarda i contenuti proposti dall’emittente statunitense.

Ora però con questa ultima novità Netflix rischia di mettere in mezzo un’arma a doppio taglio piuttosto tremenda. Da una parte cercherà di recuperare delle entrate e ripianare i bilanci, ma dall’altra rischia ancor di più di perdere seguito.

La novità di Netflix contestata dagli abbonati: stop alla doppia utenza

Una novità che però è già in corso da qualche tempo, precisamente da inizio maggio scorso. Netflix ha deciso di rimodulare a livello internazionale i prezzi dei propri abbonamenti e la tipologia dei pacchetti.

Per cercare di ottenere il maggior numero di abbonamenti singoli, Netflix ha iniziato una sorta di battaglio contro le doppie utenze o gli abbonamenti condivisi. L’idea è quella di evitare che una sola sottoscrizione al canale possa essere usufruita da più persone contemporaneamente.

Il 2022 dunque è l’anno dell’aumento dei prezzi e della differenziazione degli abbonamenti. Chi vuole vedere Netflix in solitaria, o invitare gli amici a casa propria senza condividere i dati, potrà spendere solo 7,99 euro al mese per tutti i contenuti (non in formato HD).

Chi vuole condividere Netflix invece su al massimo due dispositivi diversi da registrare, dovrà aumentare le spese. Il costo per la doppia utenza è pari a 12,99 euro mensili, con la possibilità di vedere tutto in Full HD.

Cifre molto alte invece per coloro che vogliono almeno 4 dispositivi in contemporanea collegati su Netflix, usufruendo in questo modo anche della visione in Ultra HD/4K. In questo caso l’abbonamento sarà di ben 17,99 euro mensili, ovviamente divisibili tra i vari utenti interessati.

Aumenti sensibili, non assoluti, con i quali Netflix spera di fornire un servizio giusto senza rimetterci economicamente. Ora saranno gli italiani a decidere se proseguire con gli abbonamenti o abbandonare la piattaforma.