“È una grande tragedia”, l’annuncio di Massimiliano Ossini in diretta: telespettatori attoniti

Massimiliano Ossini ha aperto la puntata di Unomattina estate con un annuncio che ha straziato i telespettatori in diretta

Oggi il conduttore partenopeo ha aperto una nuova puntata di Unomattina estate con una tragedia che da giorni ha sconvolto l’Italia intera. Una parentesi molto dolorosa della cronaca che non sarà facile da dimenticare.

Massimiliano Ossini
(@RaiPlay)

“Una pagina dolorosa che dobbiamo aprire, quando accadono queste tragedie così grandi ed inspiegabili il dolore tocca ognuno di noi”, così Massimiliano Ossini ha aperto una parentesi molto grande che riguarda quanto accaduto alle due sorelle di Castenaso, in provincia di Bologna, morte travolte da un treno sui binari. Un fatto di cronaca che ha affollato i TG ed i talk show negli ultimi giorni e che ha tolto il sonno ad amici e familiari delle due vittime.

Oggi, venerdì 5 agosto, si sono tenuti i funerali delle due ragazze di 15 e 17 anni, Giulia ed Alessia: “Una grande famiglia sconvolta che piange la morte di due sorelle, due ragazze meravigliose, amate. Due giovani che hanno perso la vita a Riccione, domenica scorsa, e secondo alcune testimonianze e le ricostruzioni della Procura erano esauste: una delle due sarebbe scesa sui binari, l’altra l’avrebbe raggiunta e poi l’impatto fatale”.

L’ultimo saluto a Giulia e Alessia: il racconto in diretta Rai

Giulia e Alessia Pisanu - Foto social
Giulia e Alessia Pisanu – Foto social

In collegamento con Massimiliano Bruni, il conduttore partenopeo ha raccolto l’aria in quel momento a pochi attimi dalla celebrazione dei funerali, dov’è stata istituita la camera ardente. L’inviato da Castenaso ha spiegato: “Erano due ragazze ben volute da tutti. Per oggi il sindaco ha dichiarato il lutto cittadino, è stato un atto dovuto, un atto giusto, ma il lutto qui è avvertito da tutti soprattutto nel cuore”.

Massimiliano Bruni ha raccontato di un gran via vai di persone che hanno voluto dare un ultimo saluto alle due bare bianche deposte davanti l’altare della chiesa, tra loro una serie di volti istituzionali: “Questa grande partecipazione delle autorità dà il senso di come questa tragedia non è solo un lutto familiare, ma cittadino, regionale e nazionale. C’è anche un registro per lasciare un ricordo che sarà consegnato alla famiglia delle due ragazze”.