“Via subito”, la Ferrari corre ai ripari: incredibile addio!

La Ferrari è pronta a correre ai ripari dopo i disastri degli ultimi gran premi. Andiamo quindi a vedere la scelta del Cavallino Rampante.

Sono ore caldissime in casa Ferrari, che tra errori del muretto e qualche sbaglio di troppo di Charles Leclerc sta rischiando di gettare alle ortiche un mondiale che manca dal 2007. Scopriamo quindi chi potrebbe dire addio alla Scuderia più famosa al mondo.

Ferrari
Leclerc e Binotto nel muretto della Ferrari (via Ansa Foto)

La Ferrari sta facendo discutere per le continue scelte sbagliate al muretto e per gli errori ingenui di Charles Leclerc. Adesso a sbilanciarsi sul futuro del Cavallino Rampante ci ha pensato Ralf Schumacher, fratello del sette volte campione del mondo Michael. Nei suoi 11 anni di carrierasi è diviso tra Jordan, Williams e Toyota, raccogliendo 6 vittorie e altrettante pole position. Nonostante ciò la Ferrari è sempre stata, però, un affare di famiglia. Infatti ricordiamo come Schumi abbia vinto 5 mondiali con la macchina di Maranello, mentre il figlio Mick fa parte della Ferrari Drivers Academy.

A sbilanciarsi sulla stagione del Cavallino Rampante ci ha pensato proprio Ralf Schumacher che ha dato una visione piuttosto pessimista sulla seconda parte della stagione del team di Maranello. Infatti Max Verstappen ha ormai messo una grande ipoteca sul Mondiale con gli 80 punti di vantaggio su Charles Leclerc. D’altra parte la Ferrari sta pagando in maniera durissima una lunga serie di errori tecnici e di strategia. Andiamo quindi a vedere l’opinione di Ralf su Mattia Binotto, che sarebbe sulla graticola già durante la pausa estiva.

Ferrari, Ralf Schumacher non ha dubbi: “Binotto via subito”

Ferrari
Mattia Binotto potrebbe dire addio prima del previsto (via Getty Images)

Ralf Schumacher ha quindi addossato gran parte delle colpe a Mattia Binotto. Parlando del team principal Ferrari, l’ex pilota ha affermato: “Vedo Binotto in pericolo già durante la pausa estiva. Ci sono troppe cose che sono andate male, e troppi problemi tecnici. Quando hai una macchina del genere, in grado di competere nuovamente per il titolo, e butti via tutto… beh, è davvero grave“. Inoltre agli errori di Binotto si sono aggiunti anche quelli di Leclerc, che ha iniziato a commettere delle distrazioni da dilettante.

In merito Ralf Schumacher ha affermato: “Battute d’arresto come quelle di Le Castellet e dell’Hungaroring non sono facili da gestire. Il vero problema è che ora ci sono quattro settimane in cui non può fare nulla. E in Italia non è facile gestire la pressione mediatica. Leclerc dovrà dimostrare di essere forte e superare questo periodo difficile. Sarebbe diverso se potesse tornare in pista già settimana prossima e vincere”. Quindi per l’ex pilota di Williams, Toyota e Jordan, il grande favorito sarebbe proprio Max Verstappen, che oramai è primo ad 80 punti di vantaggio.