“È stata una cosa bella”, addio al volto storico di Amici: le lacrime dei fan

Dopo un bel po’ di anni ad Amici è arrivato il momento di dire addio: volto storico lascia il talent show dov’è cresciuto

È arrivato il momento di un ricambio nel talent show di Maria De Filippi che dice addio a più di un volto storico del programma. Tra ballerini professionisti e coach è arrivato il momento di portare una ventata di novità.

Amici
(@Facebook)

Per la prossima edizione di Amici di Maria De Filippi c’è da aspettarsi qualche novità. È da subito dopo la vittoria di Luigi Strangis che si vocifera di un addio di Anna Pettinelli e Veronica Peparini ipoteticamente sostituite da Arisa e Emanuel Lo. Fin qui tutto credibile, salvo un’intervista della speaker radiofonica con l’amica e collega Lorella Cuccarini, in cui tutto ha fatto pensare tranne che ad un addio.

Diverso destino, invece, per Veronica Peparini. I rumors hanno parlato di dissapori tra il talent show e Andreas Muller, giovane compagno della maestra di danza, che a quel punto ha deciso di lasciare il programma e dedicarsi ad altro. Da quando non c’è più nemmeno suo fratello Giuliano a fare da coreografo al serale del talent show, la permanenza di Veronica è diventata ancora più precaria.

Veronica Peparini esce allo scoperto: addio ad Amici

È proprio in un nuovo appuntamento con Lorella Cuccarini nel suo format Un caffè con che Veronica Peparini ha parlato della sua esperienza -mai troppo semplice- ad Amici come maestra di danza: “Per me è stato un percorso importante. Il valore che gli attribuisco è altissimo. Nel senso che mi ha insegnato molto, soprattutto a rapportarmi con i ragazzi. Mi ha fatto capire che non erano miei e che non lo possedevo. Perché quando insegni ti senti come se quei ragazzi fossero i tuoi. Però in realtà non è così, perché poi è giusto che loro prendano la loro strada e si stacchino da te”.

Quello che ha detto successivamente, però, sembra essere a tutti gli effetti un addio: “Devo tantissimo a quel programma. Ho fatto molto, soprattutto i periodi in cui c’era mio fratello Giuliano. Ho fatto talmente tante di quelle coreografie, anche per il serale, così tante cose. Alla fine è stato come un rodaggio. Perché Amici è una macchina con tempi stretti. Una volta fatto Amici credo che tu puoi fare tutto. Vale sia per i ragazzi che per noi professori. Adesso se devo montare una coreografia è una passeggiata. Amici è stata una cosa bella, un passaggio importante. Alla fine è stata una scuola anche per me a tutti gli effetti”.