Italiani attenzione, arriva l’aiuto dall’INPS: come ottenere fino a 8.500 euro annui

Italiani attenzione, arriva l’aiuto dall’INPS: come ottenere fino a 8.500 euro annui. Una cifra che può essere fondamentale per molte famiglie

Ci sono delle formule che prevedono l’aumento dell’assegno sociale per le persone meno abbienti da 6.000 euro fino ad un massimo di 8.500. Analizziamo tutti i dettagli per ottenerlo.

INPS
INPS (Facebook)

Parlare di difficoltà economiche in questo momento per le famiglie italiane è quasi un eufemismo. In moltissimi non riescono ad arrivare alla fine del mese come prima, a causa dei folli rincari di bollette per l’energia e carburanti. Anche andare al lavoro, ad esempio per i pendolari che utilizzano l’automobile, è quasi una remissione per il prezzo della benzina. In un contesto del genere, aggravato dalla guerra in Ucraina e dall’instabilità dei mercati internazionali, l’aiuto dello Stato è quasi obbligatorio in taluni casi specifici. Attraverso l’INPS, il governo fornisce sostegno alle famiglie più disagiate, con lo strumento dell’assegno sociale. Il sostegno massimo che dovrebbe essere di 6.000 euro annui, in realtà può salire fino a 8.500 euro, in base a determinate condizioni. L’assegno sociale, nato per coloro che superano i 67 anni di età nel 2022, dovrebbe consentire a tutti i meno abbienti di poter avere un minimo sostentamento alla fine del mese. Il pensiero va ovviamente a quelli che magari non sono riusciti a versare i contributi per la pensione o non hanno una casa di proprietà. Vista l’età non possono trovarsi un’altra occupazione e per questo devono essere aiutati.

INPS, le cifre dell’assegno sociale: si può arrivare a percepire fino ad un massimo di 8.500 euro annui

INPS Assegno Sociale
INPS Assegno Sociale (Foto: Facebook)

Come detto la cifra stanziata ha un tetto annuale di 6.000 euro, che può salire a 8.500 con la maggiorazione sociale, meglio nota come incremento al milione. Si può quindi arrivare ad una cifra di 660 euro al mese, come una mini pensione. Per ottenere il sostegno economico bisogna presentare domanda all’INPS, attraverso uno dei canali telematici a disposizione. Bisogna autenticarsi con profilo Spid o Cns, oppure chiamando il numero verde. Se non è possibile utilizzare una di queste vie c’è sempre la chance di recarsi fisicamente in un patronato. Va inoltre sottolineato come l’assegno sociale non impedisce di richiedere anche il reddito di cittadinanza.

Quali sono i parametri per poter rientrare nella richiesta dell’assegno sociale?

  • 6.085,43 euro di reddito personale (esattamente la cifra annuale dell’assegno sociale).
  • 12.170,86 euro di reddito coniugale (ossia due volte l’importo dell’assegno sociale).

Ciò significa che tale somma spetta solamente a chi ha un reddito pari a zero, con nessun introito o inferiore a quello dell’assegno sociale stesso.

Per portarlo fino a 8.500 euro si può procedere con l’incremento al milione, una formula introdotta dal Governo Berlusconi nel 2001, con lo scopo di aumentare pensioni e trattamenti assistenziali fino al milione delle vecchie lire. Con il passaggio all’euro è stata calcolata tale cifra in 660,79 euro mensili, corrispondenti ad un valore annuo di 8.590,27 euro.