Paura sull’isola di Ponza. Una grande imbarcazione di 12 metri è andata a fuoco mentre navigava di fronte la spiaggia del Frontone, una delle più frequentate dell’intera isola. I cinque passeggeri si sono salvati lanciandosi in mare. Qualcuno è rimasto ferito, per fortuna in modo lieve. In un primo momento, i passeggeri avevano tentato di spegnere le fiamme ma con scarso successo. Una volta evidente che l’imbarcazione di lusso non avrebbe potuto essere salvata, si sono tuffati in mare per sfuggire alle fiamme. Ancora ignote le cause dell’incendio.

Per spegnere il grande incendio è stato necessario l’intervento della Guardia Costiera. Alle operazioni ha collaborato anche la nautica “Ciccio Nero”, che si occupa di affittare barche e di tour per visitatori dell’isola. In azione anche il personale medico del 118, che è intervenuto per medicare sul posto i feriti. Per i quali, fortunatamente, non c’è stato bisogno di ricovero. L’incendio è divampato nel pomeriggio di domenica, mentre la grande barca navigava tranquillamente lungo la costa del Frontone.

Il relitto è stato rimosso all’alba di questa mattina grazie all’intervento della guardia costiera, dei vigili del fuoco e della ditta specializzata per il trasporto del relitto. La guardia costiera stessa si è occupata di circoscrivere l’intera area, impendendo ai numerosi diportisti in zona di avvicinarsi alla zona interdetta. La barca, una volta incendiata, si è andata a depositare su un fondale profondo circa 7 metri al largo della spiaggia del Frontone. sul posto sono intervenuti tutti i mezzi navali della guardia costiera dell’isola insieme anche ad una locale ditta specializzata e all’aliscafo ‘Agostino Lauro’ prima e all’aliscafo  ‘Sorrento jet’ poi.