Meteo, tornano i temporali: Italia a rischio tornado

I temporali sono pronti a tornare a bagnare la penisola. Bisogna però fare molta attenzione, infatti secondo gli esperti meteo c’è un rischio tornado.

L’Italia a breve tornerà ad essere bagnata da veri e propri temporali e per la prima volta un vero e proprio pericolo tornado potrebbe affacciarsi sulla penisola. Andiamo quindi a vedere tutte le previsioni sul Paese.

Meteo
La situazione meteorologica sulla penisola italiana (via Pixabay)

Un aggiornamento urgente ha preoccupato milioni di italiani. Infatti secondo gli esperti meteorologi refoli di aria fresca, che già ieri sera hanno iniziando ad innescare temporali sul Piemonte e Lombardia e sulle Alpi fino al Triveneto, nella giornata di mercoledì inizieranno a dilagare sulla Valpadana producendo un vistoso peggioramento delle condizioni meteo. Quindi avremo temporali, grandine grossa e per la prima volta possiamo annunciare un concreto rischio tornado. A riportare questa previsione ci ha pensato il CNR, che riporta l’aumento di questi fenomeni proprio in Val Padana.

Intanto nuovi focolai temporaleschi in queste ore si stanno sviluppando in Italia. In particolare stiamo parlando del comparto alpino centrale, con fenomeni intensi che colpiranno anche le Orobie ed in intensificazione su Dolomiti e in generale sul Bellunese. Dei locali temporali colpiranno l’Appennino, specie il lato Adriatico, nonchè la Puglia, in particolare tra Foggiano, Barese e sulle Murge. Qui si segnalano anche delle grandinate. Andiamo quindi a vedere cosa succederà nel corso di questo mercoledì.

Meteo, primi temporali in Italia: l’anticiclone mossa i primi segni di cedimento

Meteo
Come sta cambiando la situazione meteorologica sulla penisola (Via Pixabay)

Nel corso di queste ore il potente campo anticiclonico che da giorni sta influenzando l’Italia sta mostrando i primi segnali di cedimento. Infatti dal caldo si passerà velocemente ad alcuni temporali che colpiranno in particolare tra medio-basso Piemonte, Piacentino e Cremonese. Queste precipitazioni potrebbero essere accompagnate da forti raffiche di vento talora superiori ai 60-70km/h in grado di provocare diversi danni. Andiamo quindi a vedere cosa sta succedendo sui tre settori principali del paese.

Sulle regioni del Nord Italia avremo tanta variabilità con locali temporali pronti a colpire sulle regioni ad ovest del settore. Inoltre nel pomeriggio continueremo ad avere precipitazioni a carattere sparso pronti a colpire su Alpi e pianura, con alternanza di fasi asciutte e soleggiate. Di conseguenza le temperature risulteranno in diminuzione, con massime che andranno dai 28 ai 33 gradi.

Mentre invece sulle regioni del Centro Italia avremo una situazione soleggiata al mattino sul versante Tirrenico. Allo stesso tempo però rovesci e temporali colpiranno Adriatiche e Appennino. Le temperature anche qui faranno registrare una lieve flessione, con massime che oscilleranno dai 32 ai 36 gradi.

Infine sulle regioni del Sud Italia avremo ancora l’anticiclone Apocalisse4800 in azione. Infatti la situazione apparirà soleggiata ed il clima decisamente caldo. Nonostante ciò non mancheranno dei rovesci pronti a colpire tra Puglia, Molise e Basilicata. Le temperature qui risulteranno stazionarie, con massime dai 33 ai 38 gradi.