Bonus da 550 euro per lavoratori part time: chi ne ha diritto e come fare richiesta

Bonus da 550 euro per lavoratori part time: chi ne ha diritto e come fare richiesta. Il valore complessivo è pari a 30 milioni di euro

La crisi di governo ha bloccato alcuni provvedimenti, ma non l’impianto del Decreto Aiuti che era stato comunque convertito in legge il 16 luglio scorso. E in mezzo ai sostegni per gli italiani ha resistiti anche il Bonus da 550 euro per lavoratori part time.

Bonus 550 euro (Pixabay)

Un contributo una tantum, riservato ai lavoratori dipendenti che nel 2021 godevano di un contratto di lavoro a tempo parziale ciclico verticale. In pratica se il contratto prevedeva periodi non interamente lavorati di almeno un mese e complessivamente non inferiori alle 7 ma non superiori alle 20 settimane, si rientra.

In tutto 30 milioni di euro con il beneficio che sarà erogato dall’Inps in base ad una domanda da compilare da parte degli interessati. in ogni caso è stato chiaramente previsto che l’assegnazione del contributo per i lavoratori part time non cancella la possibilità di ottenere anche l’eventuale bonus di 200 euro contro il caro energia.

Bonus da 550 euro per lavoratori part time: chi ne può beneficiare e come presentare la domanda

Il bonus da 550 euro per lavoratori part time è assolutamente esentasse, quid entrerà tutto sul conto senza doverlo presentare nella dichiarazione dei redditi. La domanda dovrà essere presentata all’Inps ma siamo in attesa che l’ente renda note le modalità e i tempi per l’invio della richiesta.

Sono esclusi però i soggetti che, al momento della domanda, siano titolari di un rapporto di lavoro dipendente o parasubordinato. Oppure ancora chi gode dell’indennità mensile di disoccupazione Naspi (ma non di Dis-Coll, l’assegno previdenziale riservato a collaboratori coordinati e continuativi, assegnisti e dottorandi che abbiano perso l’occupazione e siano iscritti alla gestione separata Inps) o di un trattamento pensionistico.

Bonus 550 euro, come funziona (Pexels)

Al momento l’Inps non ha ancora comunicato le modalità per inoltrare la domanda, se sarà per via telematica sul sito dell’ente o in altro modo. Ma ora che il DL Aiuti è stato approvato, i tempi dovrebbero essere più celeri.