Incendi in Italia: la Procura di Lucca apre inchiesta per il rogo di Massarossa

In Lazio, i carabinieri della stazione forestale di Ostia invieranno un'informativa alla Procura di Roma in relazione all'incendio di ieri pomeriggio nella pineta di Castel Fusano.

Incendio Castel Fusano - Foto di Ansa Foto
Incendio Castel Fusano – Foto di Ansa Foto

Emergenza incendi: l’Italia è ancora in fiamme. La situazione è preoccupante, come confermano i dati del Dipartimento dei vigili del fuoco del Ministero dell’Interno.

Mentre l’enorme incendio che si è sviluppato nei giorni scorsi sul Carso triestino è sotto controllo, si segnalano gravi problemi più a Est, oltreconfine, in Slovenia, dove si è spostato il fronte del fuoco.

Le zone più preoccupanti sono le aree vicino a Cerje e trstelje, mentre vengono segnalati nuovi focolai. Sul posto sono al lavoro 11 elicotteri.

Incendi in Italia: la situazione in Friuli

In Italia, è sotto controllo anche l’incendio di ieri a Savogna, in Friuli, ma i problemi riguardano Val Seria, dove resistono i focolai e i collegamenti sono ancora interrotti. Sulla zona stanno operando canadair e due elicotteri. Uni di questi lancerà acqua anche a Pulfero, in provincia di Udine, per spegnere le fiamme.

Toscana: l’inchiesta per il rogo di Massarossa

In Toscana invece, per accertare eventuali responsabilità, la Procura di Lucca ha aperto un fascicolo per incendio boschivo doloso, per il rogo di Massarossa, dove 800 ettari di terreno sono stati distrutti. “Stiamo investigando in ogni direzione”, ha affermato il procuratore capo Domenico Manzione.

Lazio: in Procura informativa sul rogo di Castel Fusano

In Lazio, i carabinieri della stazione forestale di Ostia invieranno un’informativa alla Procura di Roma in relazione all’incendio di ieri pomeriggio nella pineta di Castel Fusano, che ha interessato anche alcune strutture in legno di un camping chiuso da tempo.

Continuano le operazioni di bonifica nell’area del rogo. Al lavoro diverse quadre dei vigili del fuoco, sul posto la sala operativa del comando di Roma ha inviato anche un’autoscala e il personale Gos con alcune ruspe. Presenti anche autobotti del Comune e i volontari della Protezione civile oltre alle forze dell’ordine.