Alex Zanardi, il sogno continua: grande emozione per la sua ultima missione

Non smette mai di sognare Alex Zanardi, con l’ultimo evento che emoziona tutti i suoi fan. Andiamo quindi a vedere l’ultima missione del campione.

Alex Zanardi è ancora nel cuore di tantissimi italiani e nonostante il terribile incidente la sua handbike continua a correre grazie a XMasters. Andiamo a vedere di cosa si tratta e come sta oggi il campione paraolimpico.

Alex Zanardi
L’ultima missione dell’icona paraolimpica italiana (Via WebSource)

In questi giorni si sta svolgendo l’evento più adrenalinico dell’estate, stiamo parlando degli XMasters. Infatti la competizione continua a far vibrare la spiaggia di velluto fra sport e musica. Nel corso delle giornate dedicate si potevano testare su prenotazione attrezzature per gli sport acquatici, la soluzione ideale per i giorni più roventi dell’anno. Inoltre nel corso dell’ultimo fine di settimana c’è stato grande spazio per lo sport paralimpico grazie alla collaborazione con INAIL Marche e CIP Marche.

Il tutto è avvenuto per Obiettivo 3, società fondata da Alex Zanardi. All’evento sono arrivate altre icone di questo mondo come Alessia Polita, Simone Perozzi e Piero Alberto Buccoliero per testare su strada le handbike. Sul palco il Direttore INAIL Marche, Giovanni Contenti, ha rivelato come lo sport continui ad essere uno strumento in grado di abbattere ogni barriera.

Inoltre per l’evento del parabeach erano presenti atleti del calibro di Federico Ripani e Cristiano Crocetti, mentre nei prossimi giorni sarà possibile testare il parawakeboard con Emanuele Pagnini e provare vela, tiro con l’arco, tennis da tavolo e sitting volley. Mentre invece il prossimo fine di settimana sarà dedicato al rugby integrato. l’organizzazione è affidata a Daniele Battisti, Delegato della Provincia di Ancona della Federazione Italiana Rugby. Andiamo adesso a vedere come sta la persona dietro a tutti questi eventi, Alex Zanardi.

Alex Zanardi, continua il processo di riabilitazione: le sue condizioni

Zanardi
Alex Zanardi durante una conferenza (via Ansa Foto)

Sono diversi mesi in cui non si hanno notizie sui progressi di Alex Zanardi. Infatti lo scorso 19 giugno 2020 il campione è rimasto coinvolto in un incidente stradale con la sua handbike. Da quel momento è iniziato un lungo processo di riabilitazione. Lo scorso 3 febbraio aveva completato il primo ciclo del percorso di cura al centro iperbarico di Ravenna. Insieme a tutti i medici del nosocomio, Alex sta cercando di recuperare dal terribile impatto contro ad un camion che gli ha nuovamente cambiato la vita.

Stando alle ultime notizie, sembrerebbe che Zanardi stia ottenendo ottimi risultati. Nel corso dell’ultima intervista rilasciata, il direttore del centro iperbarico di Ravenna, Pasquale Longobardi, aveva ammesso con grande orgoglio: “Posso dire che di certo Alessandro è una persona con una carica immensa: l’ha trasmessa lui a me. Si è presentato qui con una grande voglia di lavorare. Si è trattato di un mese impegnativo per noi ma soprattutto per lui, alla fine aveva comprensibilmente voglia di tornare a casa“.

Con questo tipo di riabilitazione il paziente viene stimolato con una miscela di ossigeno ed elio mentre svolge gli esercizi. Proprio con questi esercizi, Zanardi avrebbe fatto grandi progressi. Ad oggi, però, non si hanno ulteriori notizie sulle sue condizioni e tutto fa pensare che il processo di riabilitazione sia ancora lungo per il campione paraolimpico.