Manuel Bortuzzo al concerto di Ultimo, scoppia la polemica: “Figura di m***a”

Manuel Bortuzzo al concerto di Ultimo, scoppia la polemica: “Figura di m***a”. La presenza dell’ex gieffino criticata, c’è un motivo

Era uno degli appuntamenti che più aspettava quest’anno, perché Manuel Bortuzzo non ha mai nascosto la sua passione per Ultimo e le sue canzoni. Così come non ha nascosto, domenica scorsa, di avere un pass per essere in mezzo ai 70mila che hanno applaudito il cantautore al Circo Massimo di Roma.

Manuel Bortuzzo (Instagram)

Nulla di strano, sono arrivati molto commenti entusiasti nelle ore successive e le solite polemiche sul suo rapporto con Lulù Selassié per una volta sono state anche accantonate. In mezzo ai commenti però ne è spuntato uno particolare. Una denuncia, perché Manuel Bortuzzo non è un disabile come tutti gli altri.

La protagonista della polemica è Chiara Maniero, ex buona giocatrice di beach volley che da un anno è costretta a convivere con la disabilità e a muoversi sulla sedia a rotelle. A quel concerto c’era anche lei, ma non in una posizione privilegiata e sotto il palco, come invece è stato per Bortuzzo. E così ha denunciato tutto quello che non le è piaciuto, compreso il comportamento dell’ex gieffino.

Manuel Bortuzzo al concerto di Ultimo, scoppia la polemica: lui è trattato come un Vip

Sulla pagina Instagram VenetoAccesibility, chiara è partita all’attacco denunciando il diverso trattamento ricevuto da lei ma anche da altri disabili al concerto. “Beato te che sei Vip e puoi vederlo da sotto il palco. Vorrei sapere… il resto dei ragazzi in carrozza dove sono stati esiliati? Lì con te vero?”. E ha spiegato che giustamente si parla sempre delle condizioni di sicurezza, delle vie di fuga, lì dov’erano? Ma soprattutto ha spiegato di averlo contattato e lui, in risposta, l’ha bloccata: “Bella figur di m…a, coda di paglia?”.

Manuel Bortuzzo
L’ex gieffino durante la sua esperienza nel reality (Via Screenshot)

Per capire meglio la situazione, Chiara ha spiegato che di solito i disabili nei concerti sono piazzati in alcune aree predisposte, normalmente non vicine al palco per evidenti ragioni. Invece Manuel era sotto il palco a godersi il suo idolo. “Ho fatto presente la cosa, ma invece di avere un po’ di empatia con le persone come lui e magari dare una mano visto che è popolare, mi ha bloccato. Ma c’è ancora chi lo difende poverino. Ma ci rendiamo conto che c’è chi paga un biglietto per vedere niente???”.