Incendi in Italia: nuova giornata di lavoro per spegnere le fiamme sul Carso

Altri venti incendi si sono sviluppati in Toscana e una dozzina in Campania. Oltre al Carso, in Friuli Venezia Giulia si sono verificati altri due roghi. 

Incendio Sul Carso - Foto vigili del fuoco
Incendio Sul Carso – Foto vigili del fuoco

Questa mattina sono ripresi all’alba i lavori aerei per cercare di arginare l’incendio divampato ormai da 48 ore sul Carso, tra Monfalcone e Trieste. I sorvoli sono effettuati da 11 velivoli: 9 elicotteri dei vigili del fuoco e della Protezione civile e due canadair.

La stima della superficie bruciata in Versilia è di 560 ettari, dopo il rogo scoppiato lunedì a Massarosa.

Altri venti incendi si sono sviluppati in Toscana e una dozzina in Campania. Oltre al Carso, in Friuli Venezia Giulia si sono verificati altri due roghi.

Ancora chiuso lo stabilimento di Fincantieri Monfalcone

Anche oggi, per il secondo giorno consecutivo, lo stabilimento di Monfalcone (Gorizia) della Fincantieri resterà chiuso a causa della densa nube di fumo causata dall’incendio sul Carso. Se la situazione dell’aria migliorerà, i cantieri resteranno inattivi per permettere la pulizia dei piazzali e dei ponti delle navi dalla fuliggine e il fumo. Nello stabilimento lavorano circa 8mila persone tra dipendenti Fincantieri e lavoratori delle ditte dell’indotto.

Le evacuazioni

Durante la notte è proseguita l’opera di difesa da parte dei vigili del fuoco, delle guardie forestali e della protezione civile, delle abitazioni di alcune frazioni dei comuni di Doberdò del Lago e Duino Aurisina, da cui ieri erano state evacuate circa 200 persone. È in corso un vertice con Autovie Venete per verificare le condizioni per una parziale riapertura, almeno in direzione Trieste, del tratto della A4 tra Redipuglia e Sistiana, con riattivazione della barriera del Lisert.