Più che un treno fermo in una stazione ferroviaria sembra una diligenza assaltata. Nelle prime ore di domenica mattina, 18 luglio, centinaia di ragazzi e ragazze hanno letteralmente preso d’assalto il convoglio di Trenord che dalla stazione di Borgonato, in Corte Franca, conduceva a Brescia. I giovani erano reduci da una nottata nella vicina discoteca. Intorno alle 5 del mattino, si sono recati verso la stazione dove hanno atteso il treno che li riportasse a casa.

Una volta giunto, il convoglio è stato preso d’assalto. Alcuni ragazzi si sono arrampicati sulle pareti del vagone, altri sono entrati addirittura dai finestrini. “Classica domenica mattina”, scrive ironicamente l’autore della storia Instagram in cui vengono ritratti i giovani. Come infatti denunciano i residenti, queste scene si ripetono praticamente ogni weekend. Sul gruppo Facebook “Sei di Corte Franca se…” gli utenti evidenziano come spesso si arrivi anche ad atti violenti, come finestrini spaccati, sediolini divelti, stazioni danneggiate.

Il Comune di Corte Franca: “C’è bisogno di maggior coordinamento tra Prefettura e Questura”

Il Comune di Corte Franca, fanno sapere dagli organi amministrativi, sta cercando da tempo una soluzione contro il ripetersi di questi eventi. In particolare, si cerca un maggior coordinamento tra Comune, Prefettura, Questura di Brescia (di cui Corte Franca è provincia) e discoteca stessa. Tra le proposte del Comune: “Un maggior pattugliamento e presidio del tratto Borgonato-Number One e di tutta l’area circostante; un aumento, con l’intervento di Trenord, del numero delle carrozze dei treni in arrivo e in partenza dalla stazione di Borgonato; istituire una nuova corsa in direzione Brescia proprio in occasione degli eventi in programma presso la discoteca.”