Lutto devastante a Mediaset: la drammatica confessione di un’amatissima conduttrice

Una delle conduttrici più amate di Casa Mediaset in queste ore ha confessato di aver subito un gravissimo lutto: scopriamo di chi si tratta.

Momento triste in casa Mediaset a causa di un lutto che ha sconvolto la vita di una delle conduttrici più apprezzate a Cologno Monzese. Andiamo a scoprire di chi si tratta e come ha affrontato il momento.

Mediaset lutto
Uno degli studi presenti a Cologno Monzese (via WebSource)

Momento triste e difficile per l’ex velina, ed attuale conduttrice di Paperissima Sprint, insieme a Shaila Gatta e Vittorio Brumotti, Mikaela Neaze Silva. Nonostante il sorriso che sfodera ogni sera su Canale 5, Mikaela si porta indietro un passato difficile, specialmente per quanto riguarda l’infanzia. L’ex velina, infatti, fu separata dai suoi genitori e poco dopo dovette affrontare anche la morte del padre. In questi giorni la ragazza ha voluto quindi rilasciare un’intervista intima a TvMia.

Sulle pagine del settimanale Mikaela Neaze Silva ha quindi affermato: “Quando avevo sei anni i miei genitori si erano appena separati e da allora non ho più rivisto mio padre. Mio padre, che ora non c’è più era Angolano“. Infatti la showgirl è nata in Russia da padre dell’Angola e madre dell’Afghanistan ma quando aveva due anni i suoi genitori si sono trasferiti in Angola. Subito dopo però è scoppiata la guerra civile, con la madre che è fuggita in Italia. Andiamo quindi a vedere come cambiò la vita della Silva in quel periodo.

Lutto Mediaset, Mikaela Neaze Silva racconta la scomparsa del padre: “Non l’ho più rivisto”

Mikaela Neaze SIlva
L’ex velina racconta il suo drammatico passato (Via Instagram Screenshot)

L’infanzia di Mikaela Silva Neaze quindi fu caratterizzata dalla fuga della madre dall’Angola all’Italia. Infatti l’obiettivo della donna era quello di dare un futuro migliore alla ballerina, che all’epoca aveva solo 6 anni, ed alla sorella e quindi si è traferita prima a Camogli e poi a Genova. A riportare questa storia ci ha pensato la stessa Mikaela sulle pagine di TvMia, in cui ha confessato: “I miei coetanei mi prendevano sempre in giro per il colore della mia pelle e per i miei capelli. Ho sofferto tanto e versato fiumi di lacrime“.

Quindi durante i primi anni in Italia l’ex Velina è stata anche vittima di bullismo. Fortunatamente crescendo la situazione è migliorata proprio grazie alla danza. Prima di diventare il volto di Paperissima Sprint, infatti, la Silva ha danzato sul tavolo del noto Tg Satirico ideato da Antonio Ricci. L’ex Velina ha quindi rivelato senza troppi giri di parole: “La svolta è stata Striscia, essere scelta per un programma così importante mi ha fatto trovare fiducia in me stessa“. Adesso la ballerina pensa in grande ed è pronta ad affermarsi nel mondo della televisione.