Stefano Tacconi, l’ultimo aggiornamento dall’ospedale è pazzesco: stentano tutti a crederci!

Arriva un nuovo aggiornamento sulle condizioni di salute di Stefano Tacconi. Andiamo quindi a vedere come sta l’ex portiere della Juventus.

Stefano Tacconi sta continuando il suo processo di riabilitazione dopo l’aneurisma cerebrale che lo ha colpito nel corso di un evento benefico ad Asti. Andiamo quindi a vedere l’ultima notizia che arriva direttamente dall’ospedale.

Stefano Tacconi
Le condizioni della bandiera bianconera (Via WebSource)

I progressi di Stefano Tacconi dopo aver accusato l’aneurisma cerebrale sono davvero sorprendenti, visto che adesso l’ex portiere sembra essere rinato. Nelle ultime ore, la famiglia della bandiera bianconera è tornata a parlare, affermando trionfante: “Ha vinto tutto nella sua carriera, ma questa è la coppa più importante“. La famiglia del campione quindi sente che il loro caro guarito ed è pronto a tornare a casa. Come si apprende sulle pagine de La Repubblica, la famiglia ha rivelato:  “non ricorda quasi niente. Ha capito che è stato tanto male, ma ora va molto meglio“.

A riportare queste parole ci ha pensato la famiglia nel corso di un intervento a La Repubblica. Infatti Tacconi ha quasi completato la sua riabilitazione dall’aneurisma che l’ha colpito lo scorso 23 aprile. Successivamente l’ex portiere è stato in ospedale ad Alessandra per ben due mesi. Dopo l’operazione del 6 giugno, Tacconi fu trasferito nel centro di riabilitazione Borsalino del capoluogo piemontese. Al figlio Andrea avrebbe anche confessato: “Dai, dai, fatemi alzare. Voglio uscire dall’ospedale e tornare a casa presto“. L’ex stella del calcio italiano adesso respira autonomamente, cammina accompagnato e si muove con la sedia a rotelle.

Stefano Tacconi torna a parlare: “Voglio tornare a casa presto”

Stefano Tacconi
L’ultimo desiderio della bandiera bianconera (Via WebSource)

Stando alle ultime notizie, i familiari dell’ex portiere hanno rivelato che dovrà restare ricoverato fino a settembre. Il figlio Andrea ha quindi aggiunto: “Papà sta faticando molto ma fisicamente è ancora un ragazzino, quindi se tutto va bene ci sono buone speranze di riaverlo a casa tra un paio di mesi“. Ma sulle condizioni dell’ex stella della Juventus si è pronunciato anche il direttore dell’ospedale di Alessandria, Andrea Barbanera.

Infatti il medico ha affermato: “i progressi che sta facendo Tacconi sono sorprendenti, ma bisogna procedere a gradi e non avere fretta“. Sempre Barbanera ha poi concluso: “Se tutto va bene, a fine agosto potrà essere dimesso e proseguire la riabilitazione a casa. Ricordiamoci sempre che il 23 aprile è arrivato all’ospedale di Alessandria in condizioni disperate e non aggiungo altro. Se si fosse sentito male di notte anziché al mattino, non saremmo qui a parlare“. Quindi Stefano è sempre più vicino a tornare a casa, pronto a godersi il nuovo campionato di Serie A.