Crisi di governo: le reazioni di Mosca e dell’Europa alle dimissioni di Mario Draghi

In un'intervista all'Agi, Maria Zakharova aggiunge che Mosca auspica per l'Italia "un governo non asservito agli interessi americani". 

Commento di Medvedev alla crisi di governo italiana - Foto di Ansa Foto
Commento di Medvedev alla crisi di governo italiana – Foto di Ansa Foto

La reazione della Russia alla crisi politica italiana scatenata dal Movimento 5 Stelle non si è fatta attendere. “A Mosca stavano brindando ieri perché è stata servita a Putin la testa di Mario Draghi. Ora anche l’Europa è più debole, questa è stata una crisi pianificata da tempo da Conte e intanto i ministri del M5S restano sulle loro poltrone”. Lo ha affermato Luigi Di Maio, ex grillino, ministro degli Esteri e leader di Insieme per il futuro.

In questo è il problema del ministro” del capo della Farnesina: “non capisce nulla di quello di cui si occupa”, ha affermato la portavoce del Ministero degli Esteri Maria Zakharova, che all’Agi ha commentato le parole del capo della Farnesina secondo cui Mosca “festeggia” la crisi di governo italiana.

Dmitrij Anatol’evič Medvedev, ex presidente della Federazione russa e attuale vicepresidente del Consiglio di sicurezza, primo ministro fino al 2020, ha pubblicato su Telegram un post provocatorio in cui ha affiancato le foto di Boris Johnson e Mario Draghi e una terza immagine nera con un punto interrogativo, come a dire: chi sarà il prossimo?.

L’ironia di Medvedev è inaccettabile e certifica invece come l’Italia stia svolgendo un ruolo importante a difesa dell’Ucraina”. Queste le parole del ministra della Famiglia Elena Bonetti a Sky Tg24, in merito al commento del videpresidente del Consiglio di Sicurezza di Mosca. Ed ha aggiunto: “Un’Europa senza Draghi sarà più povera e perde una delle sue leadership più autorevoli”.

Zakharova: “Auguro agli italiani un governo non asservito agli Usa”

Nell’intervista all’Agi, Maria Zakharova aggiunge che Mosca auspica per l’Italia “un governo non asservito agli interessi americani”. Ed aggiunge: “Si tratta di un affare interno all’Italia, ma visto che il ministro degli Esteri italiano si è permesso di menzionare la Russia nell’ambito della crisi di governo, gli rispondo che auguro al popolo italiano un governo che si occupi di risolvere i problemi creati dai suoi predecessori e di non servire gli interessi americani”.

Intanto sale lo spread. Tra Btp italiani e Bund tedeschi apre in rialzo a 225 punti, rispetto alla chiusura di ieri a 217. Il rendimento decennale è pari al 3,321%.

Le reazioni alla crisi politica italiana non vengono solo da Mosca. In un momento di crisi internazionale dovuta alla guerra in Ucraina, la situazione preoccupa anche gli Usa e l’Europa.

Crisi di governo: l’articolo del New York Times

Il New York Times ha pubblicato un articolo sulla crisi di governo, nel quale analizza anche le ripercussioni a livello europeo della situazione. Dalla stabilità, scrive il quotidiano, l’Italia si è improvvisamente trovata sull’orlo del caos. “L’uscita di Draghi sarebbe traumatica per l’Italia”, parlando di “inaspettata crisi di governo, teatrini e macchinazioni dietro le quinte” che hanno “lasciato l’Italia in uno stato di animazione sospesa e creato una potenziale calamità per l’Europa che cerca un fronte unito contro l’aggressione della Russia in Ucraina e affronta un’ondata di infezioni Covid e crisi energetica”. 

Von der Leyen: “Attendiamo cooperazione con Italia”

La Commissione non commenta mai gli sviluppi politici degli Stati membri. La presidente Von Der Leyen ha più volte sottolineato la stretta e costruttiva collaborazione con il premier Mario Draghi. Attende con impazienza una cooperazione continua con le autorità italiane su tutte le politiche e le priorità dell’Ue”. Sono le parole di Eric Mamer, primo portavoce della presidente della Commissione europea Ursula Von Der Leyen.

La stampa estera

L’annuncio delle dimissioni di Mario Draghi ha fatto subito il giro del mondo come breaking news di tutte le principali agenzie di stampa. Dalla francese Afp alla tedesca Dpa, fino all’austriaca Apa. La notizia è stata rilanciata anche dalla Bbc, che ha aperto il sito con la crisi di governo italiana.

Gentiloni: “Scenario diverso comprometterebbe l’economia”

Sulla crisi politica italiana interviene anche il commissario Ue all’Economia Paolo Gentiloni: “L’economia europea passa da una fase di rallentamento della crescita a una frenata. Nelle previsioni di primavera abbiamo presentato una simulazione basata su un taglio completo delle importazioni di gas dalla Russia, con limitate possibilità di sostituzione a breve termine. Questo “scenario severo” porterebbe l’economia Ue in recessione nella seconda metà di quest’anno e deprimerà ulteriormente l’attività economica il prossimo anno”.