Covid, nuova ondata in Europa, Ecdc: “Subito quarta dose a over 60”

Le Regioni italiane registrano già un boom di prenotazioni e accessi per la quarta dose di vaccino anti-Covid.

Covid - Foto di Ansa Foto
Covid – Foto di Ansa Foto

Covid: la nuova ondata travolge tutta Europa e “non c’è dubbio che la pandemia non è ancora finita e non è il momento di rilassarsi, perché ci sono ancora molti individui a rischio malattia grave”. Così Andrea Ammon, direttrice dell’Ecdc, sottolineando ancora una volta la necessità di accelerare i tempi sulla quarta dose di vaccino agli over 60.

L’Oms raccomanda anche di tornare a raccomandare l’uso delle mascherine, oltre che accelerare con le quarte dosi.

Omicron Ba.5 presto dominante in Europa

Il quadro dei contagi, spiega, è preoccupante. Nelle ultime tre settimane in Europa “abbiamo osservato un aumento delle notifiche dei casi e dei ricoveri” per Covid-19 e “prevediamo che entro fine mese Omicron Ba.5 sarà la variante dominante nella maggior parte dei Paesi Ue. Ciò che vediamo ora segnala l’inizio di una nuova ondata diffusa di Covid-19 nell’Ue, simile a quella che ha visto il Portogallo qualche tempo fa”, ha aggiunto Ammon in audizione alla Commissione speciale sulla pandemia del Parlamento europeo a Bruxelles.

“Richiederà qualche sforzo per organizzare campagna immediata”

Ricordo che lo scopo delle vaccinazioni è evitare la malattia grave e la morte”, ha spiegato, aggiungendo che i vaccini attuali, non aggiornati alle nuove varianti, restano comunque efficaci contro la malattia grave. E per questo con l’Ema abbiamo consigliato “di somministrare un secondo booster agli ultrasessantenni e ai soggetti fragili per evitare un aumento significativo di ricoveri e morti da Covid-19. Questo è particolarmente rilevante per i Pesi nei quali l’ondata di Ba.5 sta iniziando o è in fase ascendente. Abbiamo visto che molti Paesi si preparavano per la campagna vaccinale un po’ tardi, in settembre. Richiederà qualche sforzo organizzare una campagna immediata. Ora è il momento di farla, perché a settembre la maggior parte dei Paesi saranno al picco e oltre e quindi l’impatto del booster sarà minore”. 

Boom di prenotazioni in Italia

Intanto dopo l’appello del ministro della Salute Roberto Speranza, le Regioni italiane registrano già un boom di prenotazioni e accessi per la quarta dose di vaccino anti-Covid. La nuova circolare del ministero raccomanda il secondo booster agli over 60 e ai fragili dai 12 anni in su.