Stefano Tacconi, ultim’ora incredibile: l’annuncio del figlio Andrea spiazza tutti

Stefano Tacconi, ultim’ora incredibile: l’annuncio del figlio Andrea spiazza tutti. Arrivano nuovi aggiornamenti sulla degenza in ospedale

L’ultimo aggiornamento sulle condizioni di salute di Stefano Tacconi è quello del suo trasferimento. Un segnale incoraggiante, perché lasciare la terapia intensiva per andare in una struttura specializzata era comunque un passo in avanti verso condizioni più stabili.

Stefano Tacconi (LaPresse)

Dal 23 aprile fino al mese scorso l’ex portiere di Avellino, Juventus, Genoa e Nazionale è stato ricoverato nel principale ospedale di Alessandria, dopo il malore che lo ha colpito ad Asti. Poi è stato trasferito al ‘Presidio Borsalino’, altra struttura del capoluogo piemontese che è specializzata anche in casi di riabilitazione come il suo. Così può essere ancora seguito dall’équipe che lo ha avuto in cura e proseguire nel suo percorso.

Come sta andando adesso? Comprensibilmente la famiglia ha fatto calare di nuovo il silenzio sulle sue condizioni per lasciarlo tranquillo, ma ogni tanto un aggiornamrento arriva. Come l’ultimo post del figlio Andrea su Instagram che come ha fatto spesso negli ultimi tre mesi ancora una volta spiega cosa sta succedendo.

Stefano Tacconi, ultim’ora incredibile: i tempi della riabilitazione sono lunghi

(Instagram)

Il suo è un messaggio di prudenza ma anche di fiducia: “Papà sta faticando molto ma fisicamente è ancora un ragazzino quindi se tutto va bene ci sono buone speranze di riaverlo a casa tra un paio di mesi”. La chiusura è all’insegna dell’ottimismo: “Vediamo uno spiraglio di luce dopo mesi devastanti, grazie a tutti per il supporto”.

Significa che dal 14 giugno scorso, cioé da quando Stefano Tacconi è stato spostato, poco alla volta i segnali stanno arrivano. In questi casi tutto quello che non deve mancare è la pazienza e in questi i medici sono stati molto chiari fin dal subito con la famiglia ma anche con chi da fuori voleva avere aggiornamenti.

tacconi
David Trezeguet con Andrea e Stefano Tacconi (Instagram)

“Dai, fra poco insieme”, ha scritto Tacconi qualche giorno fa su un figlio che il figlio Andrea aveva mostrato a tutti via social. Recuperare dall’emorragia cerebrale che lo aveva colpito ad Asti sarà una partita lunghissima, ma con la forza della famiglia e di chi lo cura sarà più semplice uscirne.