Guerra in Ucraina: il Consiglio Ue approva prestito da 1 miliardo di euro a Kiev

Domani, a Istanbul, si terrà un incontro tra Russia, Ucraina e Onu sulle esportazioni di grano ucraino. Lo ha fatto sapere il Ministero degli Esteri russo. 

Guerra in Ucraina - Foto di Ansa Foto
Guerra in Ucraina – Foto di Ansa Foto

Centotrentanovesimo giorno di guerra in Ucraina. Salgono a 34 le vittime del bombardamento a Chasiv Yar. Si combatte ancora nel Donetsk, mentre le forze russe si muovono verso Slovyansk e Kramatorsk.

Questa mattina un nuovo attacco missilistico ha colpito Mykolaiv, danneggiando due ospedali, una scuola e alcuni condomini. Secondo le autorità, almeno 12 persone sono rimaste ferite.

Il bilancio dei feriti dell’attacco missilistico lanciato ieri dalle forze armate di Kiev sulla città ucraina occupata dai russi di Novaya Kakhovka, nella regione di Kherson, è salito a 80.

Consiglio Ue: via libera a 1 miliardo di euro per Ucraina

Intanto i ministri dell’Economia e delle Finanze Ue hanno approvato il prestito di un miliardo di euro all’Ucraina. “Fa parte del nuovo eccezionale pacchetto di assistenza microfinanziaria. L’Ucraina è un’economia di guerra, ha un bisogno disperato di finanziamenti a breve termine. L’Ue è qui per aiutare”, ha spiegato il vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis.

Mosca ai mercenari: “Pensateci due volte”

Decine e decine di “mercenari stranieri” tra cui “più di 160 polacchi, 50 georgiani e 23 britannici sono stati uccisi in tre settimane” in Ucraina. Lo annuncia il Ministero della Difesa russo, che esorta i combattenti stranieri “a pensarci due volte e a tornare a casa vivi“, avvertendo anche che chi viene catturato affronterà il massimo della pena in carcere.

Putin firma decreto per cittadinanze russe veloci

Il presidente della Federazione russa Vladimir Putin ha firmato un decreto che stabilisce procedure agevolate per ottenere la cittadinanza russa per “chi risiede stabilmente” in Ucraina e nelle repubbliche autoproclamate del Donbass, Lugansk e Donetsk.

Mosca: “Per ora fuori questione i negoziati”

Non si parla dei negoziati. Lo ha annunciato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov: “No, questo è fuori questione ora”, ha detto ai giornalisti che gli hanno chiesto se il presidente russo e il collega turco Erdogan abbiano discusso della ripresa dei negoziati durante il colloquio telefonico di ieri.

Eni ha annunciato una nuova riduzione di un terzo dei volumi di gas forniti all’Italia dalla russa Gazprom.

Grano: domani incontro Putin-Onu-Erdogan a Istanbul

Intanto il grano dei territori occupati della regione di Kharkiv sarà esportato in Russia sulla base di contratti che gli agricoltori negozieranno con i trader, sotto il controllo dell’amministrazione ad interim (filorussa). Lo ha annunciato il governatore autoproclamato Vitaly Ganchev, citato dalla Tass: “Tutti i proventi della vendita del raccolto, indipendentemente dalla modalità con cui avverrà la loro esportazione, se attraverso la Repubblica popolare di Luhansk o direttamente in Russia, avverrà secondo accordi”, ha spiegato.

Domani, a Istanbul, si terrà un incontro tra Russia, Ucraina e Onu sulle esportazioni di grano ucraino. Lo ha fatto sapere il Ministero degli Esteri russo.

Al via esercitazioni militari in Bielorussia

Nella Regione di Gomel, in Bielorussia, sono iniziare le esercitazioni di comando e personale con la partecipazione di truppe territoriali. Lo ha riferito il Ministero della Difesa della Bielorussia su Telegram. L’addestramento durerà dal 12 al 14 luglio. Lo scopo è valutare la prontezza delle unità militati.

Secondo il presidente bielorusso Alexander Lukashenko, l’Occidente sta elaborando piani strategici di attacco contro la Russia e le direzioni dell’attacco sono note.