Dopo una notte di lavoro delle squadre di vigili del fuoco è generalmente sotto controllo l’incendio che si è sviluppato ieri pomeriggio nelle attività di autodemolizione e nella vegetazione tra via Togliatti, via Casilina, via dei Romanisti, via Fadda, nella zona di Centocelle. Sono 50 i vigili del fuoco che stanno ancora operando, 20 gli automezzi impiegati, anche il mezzo speciale Dragon fatto arrivare dall’aeroporto di Fiumicino.

Continua l’opera di smassamento, bonifica e raffreddamento dei materiali stoccati nelle attività di autodemolizioni, anche con l’impiego di escavatori. Sono tornate nelle loro abitazioni nel corso della notte le persone evacuate precauzionalmente. Ancora riflessi sulla circolazione stradale, resta chiusa – informano i vigili del fuoco- via Palmiro Togliatti tra via Casilina e via Fadda per consentire il movimento dei mezzi di soccorso. Ѐ stata una nuova giornata campale per Roma, per la quarta volta nel giro di nemmeno un mese colpita da un grosso incendio che ha coinvolto anche alcuni autodemolitori e ha suscitato ansia e paura in diversi quartieri.

Gualtieri: “Non ci faremo intimidire, avanti nella modernizzazione di Roma”

“La situazione attualmente è sotto controllo con lo spegnimento degli ultimi focolai” hanno reso noto i presidenti dei Municipi Roma V e VII Mauro Caliste e Francesco Laddaga. “Gli incendi che hanno colpito la città in questi ultimi giorni sono una sequenza impressionante di episodi che sta mettendo a dura prova Roma e i romani – ha commentato il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri – stiamo monitorando costantemente la situazione e non sappiamo ancora se siano episodi di origine criminale o solo colposa. Non è il momento di speculazioni politiche e di divisioni. È il tempo dell’unità, della vicinanza alle romane e ai romani colpiti, e della determinazione a non farsi intimidire e ad andare avanti sulla strada della modernizzazione e del rilancio di Roma”.