Italiani, vacanze a rischio! Il Governo lancia l’allarme: “Preparatevi al caos”

Arriva un avviso davvero particolare che mette tutti sugli attenti: le ferie meritate degli italiani ora rischiano di diventare un problema

La stagione 2021-2022 è stata dura per moltissimi italiani. Forse ha rappresentato una graduale uscita dalla pandemia, anche se la morsa Covid è sempre presente. Ma in tanti hanno atteso mesi per le meritate vacanze estive.

aeroporto
Tabellone all’aeroporto (Pixabay)

Chi ha prenotato un bel viaggio lontano dalla routine quotidiana dovrà però stare molto attento. C’è il rischio che le proprie vacanze vengano rovinate da una situazione internazionale delicata, dovuta anche alla crisi politica ed economica dovuta dalla guerra in Ucraina.

In questi ultimi giorni infatti si è già notato come numerosissimi voli internazionali siano stati cancellati, lasciando così migliaia di passeggeri a piedi. I motivi? Il caro del carburante, che ha messo in ginocchio diverse compagnie aeree, ma anche la mancanza di personale in questa stagione calda.

Voli cancellati e bagagli smarriti: gli italiani rischiano vacanze da incubo

Pericolo ed ansia dunque per gli italiani che hanno già prenotato una vacanza all’estero usufruendo di un volo aereo per partire. Non è da escludere il rischio che tale volo possa essere cancellato o, al meno, subire ritardi di diverse ore e disagi di ogni tipo.

Caos negli aeroporti: secondo alcune stime sarebbero a rischio oltre 114mila voli, così come le vacanze per migliaia e migliaia di persone, le quali non solo rischiano di perdere la prenotazione di hotel e spiagge, ma di non ottenere nemmeno il rimborso del biglietto, una perdita importante, considerato i costi odierni.

Inoltre il Governo italiano, o precisamente il Ministero dei Trasporti, ha emesso una nota in cui si consiglia caldamente ai cittadini, i quali hanno già prenotate le vacanze con spostamenti aerei, di non viaggiare ‘pesanti’. Meglio un bagaglio a mano ove possibile, per non intasare le stive e non rischiare la perdita delle proprie valigie, recentemente molto frequente.

bagagli
Bagagli in aeroporto (Pixabay)

Lo stesso Governo chiarisce come il problema riguardi soprattutto gli scali esteri e le compagnie aeree straniere. Meno caos invece su territorio italiano: negli aeroporti nostrani sembra finora andare tutto liscio, così come i voli interni non generano grossi ritardi.

Arriva anche il consiglio di Rafael Schvartzman, presidente della Iata: si suggerisce ai viaggiatori di prediligere le fasce aeree di volo tra le 8 e le 11 di mattina, visto che in tali orari non si generano grossi ritardi rispetto ai voli pomeridiani. Ed anche di viaggiare il giovedì o il sabato, statisticamente giorni meno caotici negli scali aeroportuali.