Amanti dei salumi in pericolo: il noto marchio deve ritirare i suoi prodotti

Allarme per gli amanti dei salumi e degli insaccati: arriva la nota di un rischio per coloro che compreranno il prodotto in questione

In Italia vantiamo una vastità infinita di prodotti agroalimentari. Ogni tipo di ben di dio viene quotidianamente acquistato e servito sulle nostre tavole, viste le numerose eccellenze gastronomiche di cui disponiamo.

salumi
Vari tipi di salumi (Pixabay)

Tra i maggiori consumi spuntano quelli per i salumi e gli insaccati. I prodotti di natura suina o di pollame lavorati per essere un ottimo pasto o uno spuntino gustoso. Moltissime anche in questo senso le varierà di salumi che si possono trovare nei supermercati o nei negozi di alimentari.

Proprio in tal senso va segnalata una nota odierna del Ministero della Salute che mette in guardia i consumatori e gli amanti dell’insaccato. Una nota azienda produttrice di tali prelibatezze è stata costretta a ritirare i propri beni dai mercati del paese.

Wurstel ormai scaduti: pericolo per la salute degli italiani

Tra i prodotti insaccati più apprezzati, anche se non tipicamente di origine ed ideazione nostrana, vi sono i wurstel. Ovvero i cosiddetti salsicciotti di matrice tedesca che vengono costituiti da un impasto di carne di suino o di pollo.

Proprio una nota marca italiana che produce (anche) wurstel è al centro dell’ultima nota di richiamo ministeriale. Vale a dire la Fiorucci, la storica azienda alimentare di Milano, fondata nel lontano 1967, che è leader internazionale nella produzione e nella vendita di salumi.

wurstel
Wurstel (Pixabay)

Nella nota del Ministero si legge come in particolare il rischio arrivi dal prodotto Wurstel Polli Mpack, in confezioni da 3×100 grammi. Ovvero i wurstel di pollame che la Fiorucci vende ogni giorno su tutto il territorio nazionale.

Chi ha acquistato questo tipo di prodotto dovrà dunque stare attento. Infatti sono state messe sul mercato erroneamente confezioni scadute di wurstel. Un rischio vero e proprio per la salute dei consumatori ed una svista della quale fortunatamente i controllori si sono accorti in tempo.

Ciò non intacca certamente la qualità e la storia di Fiorucci, ormai una multinazionale ed un orgoglio italiano esportato anche all’estero. Ma occhio in questi giorni a consumare l’amato salsicciotto germanico.