“Non voglio più vivere qui”, Francesco Facchinetti quasi in lacrime: un lutto lo ha colpito

Un lutto ha colpito nel profondo Francesco Facchinetti. Lo showman si è mostrato in lacrime sui suoi social: andiamo a vedere cos’è successo.

Francesco Facchinetti è tornato a parlare sui social e stavolta lo ha fatto scoppiando quasi in lacrime. Infatti il presentatore è stato sconvolto da un vero e proprio lutto. Andiamo a scoprire cosa gli è successo.

Francesco Facchinetti
Il presentatore nuovamente in lacrime (Via WebSource)

Nelle scorse ore un tragico incidente stradale ha colpito un giovane trentenne fratello di un caro amico di Francesco Facchinetti. Proprio il presentatore, furioso e deluso come non mai, ha affidato al suo profilo Instagram un lungo sfogo sul luttuoso evento rivelando che per un cavillo burocratico il corpo del ragazzo è stato esposto sull’asfalto per ore. Così mostrando tutta la sua frustrazione, il presentatore ha affermato: “Per un cavillo burocratico la salma è rimasta sull’asfalto per cinque ore davanti ai propri familiari“.

Sempre lo showman sui social ha poi continuato rivelando qual’era il cavillo burocratico che ha fermato la salma sull’asfalto. Infatti sempre tramite le stories, Facchinetti ha continuato dichiarando: “Qual era questo cavillo burocratico? Che si trovava in una zona di confine tra Como, Milano e Varese e carabinieri e ambulanza non sapevano chi di loro dovesse prendere la salma“. Andiamo quindi a vedere tutta la delusione dello showman.

Francesco Facchinetti scosso da un lutto: un cavillo burocratico lo manda su tutte le furie

Francesco Facchinetti, le sue condizioni
Francesco Facchinetti in un video postato sui social (via Screenshot Instagram)

Una tragica vicenda ha quindi coinvolto il conduttore nelle ultime ore. Infatti il fratello di un caro amico del produttore discografico è morto in seguito ad un incidente in moto, lasciando l’amaro in bocca ai familiari ed a Francesco Facchinetti. A scatenare l’ira del produttore ci avrebbero pensato soprattutto i cavilli burocratici che ne sono conseguiti. Per una questione di competenza il corpo del giovane è rimasto sull’asfalto dalle dalle 13 alle 17, davanti ai familiari successivamente è stato portato all’obitorio di Busto Arsizio.

Il calvario dei genitori del ragazzo però non si è concluso qui. Infatti sia i cari che il fratello possono vedere il corpo solamente dopo l’autopsia fissata inizialmente per lunedì e poi rinviata a martedì. Infine Facchinetti ha rivolto un appello a chiunque potesse fare qualcosa di intervenire. Sui social ha quindi concluso: “Date la possibilità al mio amico ci vedere il fratello. Per una volta tirate fuori le p***e e fate la scelta giusta“. L’episodio ha quindi sconvolto il produttore, rimasto a bocca aperta di fronte alla burocrazia italiana.