WhatsApp, l’ultima truffa è davvero pericolosa: come difendersi

Spunta un’ennesima truffa che circola su WhatsApp. Stavolta il raggiro è davvero pericoloso e coinvolge una multinazionale: come difendersi.

Un’altra clamorosa truffa sta spopolando su WhatsApp, mettendo in pericolo milioni di utenti sull’applicazione di messaggistica istantanea. Andiamo quindi a vedere cosa sta succedendo e come difendersi dal raggiro.

WhatsApp
Spunta sull’applicazione di messaggistica un nuovo raggiro (via WebSource)

In queste ore gli utenti di WhatsApp stanno correndo tantissimi rischi a causa di una truffa che riguarda il 130esimo anniversario Coca-Cola. Infatti nel messaggio che sta circolando ci sarebbe anche un mini-frigo in regalo per tutti coloro che decideranno di seguire le istruzioni della catena. Ovviamente, ancora una volta, dobbiamo ribadire che aziende del genere non diffondano mai iniziative di marketing del genere tramite applicazioni di messaggistica istantanea.

Stando alle prime indiscrezioni, infatti, il messaggio virale ha iniziato a diffondersi in Germania e fino a venerdì le segnalazioni in Italia sono state sporadiche. Con il trascorrere delle ore, abbiamo capito che la catena sia arrivata anche qui da noi, diventando virale in diverse chat della penisola. Stavolta la truffa, che prevede il furto di dati sensibili ed in alcuni casi anche il prelievo di fondi dalla carta di credito, quando all’utente viene richiesto di effettuare un piccolo pagamento. Quest anno in effetti è stato davvero il 130esimo compleanno dell’azienda, che però non ha regalato alcun mini-frigo ai consumatori. Quindi ricordiamo di ignorare il messaggio e segnalarlo alle autorità.

WhatsApp, svolta per le videochiamate: gli utenti esultano

WhatsApp
L’ultima funzione presente sull’applicazione di messaggistica (Via Screenshot)

Gli aggiornamenti su WhatsApp non finiscono mai, con l’applicazione che è pronta a lanciare un ennesimo update. Infatti si tratta di una funzionalità curiosa, che farebbe parte di una strategia più ampia sul metaverso della società madre Meta. A scoprire il tutto ci ha pensato ancora una volta WABetaInfo. Il sito specializzato ha infatti trovato un codice della versione sperimentale per Android, precisamente il numero 2.22.15.5.

Secondo gli indizi raccolti, l’applicazione starebbe introducendo la possibilità di aggiungere al profilo del servizio di messaggistica un avatar, che riprenda o meno le sembianze reali dell’utente. Insomma un altro tool che riprende altri due colossi di Meta come Instagram e Facebook. I personaggi quindi possono essere utilizzati come sticker da applicare a foto e video. Nel caso delle chat però il fine sarebbe ben più ampio e indirizzato ad animare l’avatar così che compaia sullo sfondo di una videochiamata.

Quindi a breve potrete usare il vostro avatar anche durante le videochiamate, con l’espressione del volto che riproduce, in sincrono, quella reale della persona che si trova dinanzi al telefono. Secondo una fonte sempre di WaBetaInfo, a breve potrebbe apparire la funzione ‘Passa ad avatar. Al momento non sono ancora note le tempistiche della data di rilascio della funzione.