Meteo, nuova fiammata dell’Anticiclone Caronte: domenica rovente

Nelle prossime ore sarà ancora l’anticiclone Caronte il protagonista delle previsioni meteo. Nuova fiammata sulla penisola: cosa sta accadendo.

Il meteo nelle prossime ore sarà nuovamente condizionato dall’anticiclone Caronte. Andiamo quindi a vedere come il flusso di aria calda rovente di origine africana influenzerà sulla giornata di domenica.

Meteo
La situazione meteorologica sulla penisola italiana (Via Pixabay)

In queste ore sulla penisola italiana si sta verificando l’ennesima fiammata africana che da giorni interessa tutta l’area mediterranea. Quindi l’Italia sta per essere alimentata da un nuovo apporto d’aria rovente in arrivo dall’entroterra sahariano, pronto a provocare una nuova estensione dell’Anticiclone Africano. Avremo quindi delle condizioni importanti sia dal punto di vista meteo, che per quanto riguarda il caldo che risulterà sempre più rovente sulla penisola italiana.

La prima domenica di luglio quindi è destinata a trascorrere all’insegna della totale stabilità atmosferica fatta eccezione per le regioni alpine centro-orientali. Qui tra il pomeriggio e l’imbrunire si potranno formare nubi irregolari che localmente potranno dar luogo a brevi rovesci anche a sfondo temporalesco. Le regioni più a rischio saranno Trentino Alto Adige e Veneto, in particolare le aree di confine. Sempre sul fronte meteo ci sarà davvero poco da raccontare sul resto del Paese dove il sole sarà protagonista su tutti i settori salvo per qualche timida velatura di passaggio. Andiamo quindi a vedere cosa succederà durante questa domenica.

Meteo, la domenica chiude un weekend di fuoco: ancora l’anticiclone Caronte protagonista

Meteo
La situazione meteorologica in Italia (via Pixabay)

Questa giornata di domenica sarà ancora una volta stabile e in prevalenza soleggiata sull’Italia con le uniche eccezioni rappresentate da una lieve variabilità nel pomeriggio-sera sulle Alpi orientali. Infatti qui potrebbe apparire qualche rovescio o breve focolaio temporalesco, in particolare su Alpi Retiche e Alto Adige. Nonostante ciò avremo valori termici comunque in aumento. Andiamo quindi a scoprire le previsioni sui tre settori principali del Paese.

Sulle regioni del Nord Italia avremo ancora condizioni stabili e anticicloniche. Il cielo sin dal mattino quindi risulterà sereno o poco nuvoloso, con leggera variabilità diurna sulle Alpi. Inoltre qui, almeno fino al pomeriggio, non dovrebbero verificarsi fenomeni. Le temperature risulteranno in lieve rialzo, con massime che andranno dai 30 ai 34 gradi.

Mentre invece sulle regioni del Centro Italia avremo una situazione stabile e soleggiata, nonostante qualche lieve annuvolamento sulle zone interne del settore. Le temperature anche qui risulteranno in netto aumento, con massime pronte ad oscillare dai 33 ai 38 gradi.

Infine sulle regioni del Sud Italia avremo una situazione stabile e soleggiata, nonostante qualche annuvolamento al mattino pronto a coprire le vette dell’Appennino. Le temperature risulteranno elevate specialmente in Sicilia, con massime che andranno dai 35 ai 40 gradi.