Attimi di terrore per Mercedesz Henger: i dettagli dell’incidente

Mercedesz Henger è stata coinvolta in un piccolo incidente che ha scaturito attimi di terrore per lei ed il suo agente: ecco cos’è successo

L’ex naufraga è stata coinvolta in un piccolo incidente che, inizialmente, sembrava essere uno scherzo. Tutto è accaduto in compagnia del suo agente, ma la showgirl reduce dall’avventura all’Isola dei Famosi ha vissuto attimi di terrore.

Isola dei Famosi
Mercedesz Henger durante la sua esperienza all’Isola (foto Instagram)

Mercedesz Henger è appena uscita da una lunga esperienza all’Isola dei Famosi che l’ha vista anche particolarmente complice con Edoardo Tavassi, tra tante polemiche. Alla fine, Nicolas Vaporidis l’ha spuntata ed ha vinto l’ultima edizione, ma anche la figlia di Eva è riuscita a far parlare di sé e farsi conoscere quanto più possibile dal pubblico. La sua avventura è iniziata tra tante polemiche visto e considerato che proprio sua mamma aveva appena fatto un incidente molto serio insieme al compagno.

Ad ogni modo, sia Eva che Mercedesz hanno chiarito il motivo per cui alla fine non è rimasta a casa dalla famiglia ed ha deciso di approdare in Honduras ed ha vissuto la sua esperienza senza pregiudizi.

Mercedesz Henger bloccata in ascensore ha un attacco di panico: i dettagli

Mercedesz Henger e l'annuncio che sconvolge i fan
Mercedesz Henger (Instagram)

L’ex naufraga dell’Isola dei Famosi si è trovata a dover fronteggiare un piccolo inconveniente che, però, è diventato più serio di quanto si pensasse. In particolare, durante la presentazione del tour di Novella 2000 la modella ha preso l’ascensore in compagnia del suo agente quando si è improvvisamente bloccato. Inizialmente entrambi pensavano fosse un solito scherzo de Le Iene o Scherzi a Parte, di cui la stessa Mercedesz è stata più volte vittima o addirittura artefice, ma quando hanno realizzato che, in realtà, non c’era alcuno scherzo, la situazione è degenerata.

I presenti parlano di urla e attacchi di panico per Mercedesz che è stata colta alla sprovvista e che non aveva neppure l’ausilio del cellulare perché non c’era campo. Ad alimentare la sua ansia c’è stata la partenza programmata per poco tempo dopo, in aereo, a seguito della presentazione del tour cui stava. Soltanto dopo 20-30 è arrivata l’assistenza che è riuscita a liberare i due.