Strage di migranti in Texas: 46 morti su un camion

Le indagini sono in corso e le autorità al momento hanno presto sotto custodia tre persone. Tra queste, non è chiaro se ci sia l'autista del mezzo.

Migranti nei camion Usa - Foto di Ansa Foto
Migranti nei camion Usa – Foto di Ansa Foto

Quarantasei migranti sono morti e sedici sono rimasti feriti in un camion abbandonato a Sant’Antonio, in Texas. Tra loro c’erano anche bambini e alcuni in gravi condizioni.

Ad aggravare la situazione del loro viaggio potrebbe essere stato il caldo torrido che in questi giorni ha colpito lo Stato del Sud, con temperature che hanno superato anche i 39 gradi.

La scoperta è stata fatta dagli agenti della Homeland Security Investigation, un’agenzia specializzata nel traffico di esseri umani.

Le indagini sono in corso e le autorità al momento hanno presto sotto custodia tre persone. Tra queste, non è chiaro se ci sia l’autista del mezzo, che sarebbe scappato poco prima che il camion venisse scoperto.

Il governatore del Texas Greg Abbott, repubblicano, ha attaccato il presidente Usa Joe Biden per la tragedia: “Queste morti sono due”. Secondo Abbott “sono il risultato della sua politica mortale dei confini aperti e mostrano le conseguenze del suo rifiuto ad attuare la legge”. 

Il governatore, alleato di Dondal Trump, col quale condivide l’idea del muro col Messico, da tempo denuncia l’emergenza migranti nello Stato. Solo nell’ultimo mese 44mila persone hanno attraversato illegalmente il confine tra Del Rio e Eagle Pass, le città di confine più vicino a San Antonio, da anni importante centro di passaggio per milioni di migranti.

Nelle stesse ore nel Mediterraneo risultano dispersi ventidue migranti.