È morto un gigante della cultura Italiana: l’annuncio in diretta a Unomattina

A Unomattina estate è stata annunciata la morte di un gigante della cultura italiana: telespettatori sconvolti di fronte le parole dei conduttori

La mattinata di Rai Uno è iniziata con Maria Soave e Massimiliano Ossini che hanno sciorinato una serie di argomenti, tra cui il triste annuncio di due grandi perdite per l’Italia che hanno lasciato senza parole il pubblico.

Unomattina estate
Maria Soave e Massimiliano Ossini (@RaiPlay)

A Unomattina Estate Maria Soave e Massimiliano Ossini sono tornati per una nuova settimana di programmazione e tenere compagnia ai telespettatori di Rai Uno, cercando di portare a casa ottimi risultati in termini d’ascolti. Come tutti i giorni, la coppia di conduttori prova a proporre in TV argomenti d’attualità e che possano interessare al loro pubblico.

Inevitabilmente è stato ricordato l’uomo più ricco d’Italia, Leonardo Del Vecchio, fondatore di Luxottica che si è spento a 87 anni all’ospedale San Raffaele di Milano dov’era ricoverato. Al cordoglio si è aggiunto anche Mario Draghi che ha espresso la profonda tristezza per la perdita di un personaggio di spessore per l’Italia: “Del Vecchio è stato un grande italiano: ha portato la comunità di Agordo e il Paese intero al centro del mondo dell’innovazione. Alla famiglia, le condoglianze di tutto il Governo e mie personali”.

Unomattina Estate, il cordoglio dei conduttori per Raffaele La Capria

Raffaele La Capria
(@ANSA)

Questa mattina l’apertura di Unomattina Estate è stata molto triste perché Maria Soave ha dovuto annunciare la scomparsa di Raffaele La Capria: “Dobbiamo fare un ricordo doveroso. Oggi si è spento a Roma Raffaele La Capria. È stato un grande scrittore, uno sceneggiatore e un saggista. Avrebbe compiuto 100 anni il prossimo ottobre. È stato il cantore della Napoli che definiva ‘una foresta vergine che inghiotte ogni cosa’”.

Un ricordo profondo quello della conduttrice di Unomattina Estate che ha continuato: “Di lui ricordiamo che ha vinto il Premio Strega nel 1961, ma anche un Leone d’oro. Celebre la sua famosa frase su Napoli: ‘Una città che ti ferisce o ti addormenta, o tutte e due le cose insieme'”. Raffaele La Capria è nato a Napoli, cui evidentemente molto legato, nonostante per un lungo periodo abbia vissuto a Roma.