Alex Zanardi, è arrivato il grande giorno: brividi nel mondo dello sport

Per il mondo dello sport oggi è un grande giorno. Infatti si conclude una delle iniziative più belle volute da Alex Zanardi: cosa succede.

Torna sulla scena Alex Zanardi, grazie ad un suo fantastico evento che si concluderà proprio nella giornata di oggi. Andiamo quindi a vedere cosa sta succedendo e l’ultima iniziativa dell’atleta paraolimpico.

Alex Zanardi
L’ultima iniziativa dell’atleta paraolimpico (Via Ansa Foto)

Nella giornata odierna si chiude un progetto lanciato Alex Zanardi nell’immediato post lockdown Da Santa Maria di Leuca fino alle Tofane 2000 km in bici, handbike o carrozzina. Stiamo parlando di “Obiettivo Tricolore”, con l’evento che si terrà a Cortina. L’obiettivo dell’atleta paraolimpico era quello di parlare di inclusione e speranza, il tutto contornato da sport e turismo. Zanardi infatti voleva riavvicinare l’Italia e gli italiani dopo il lockdown. L’evento è partito lo scorso 5 giugno dal Salento, risalendo l’Italia fino a Cortina.

Sono ben 13 le città toccate dal tour itinerante per un totale di duemila chilometri vissuti in sella ad una bicicletta, ad una handbike oppure ad una carrozzina. Ogni tappa partiva una staffetta, con i protagonisti che hanno toccato Santa Maria di Leuca, Lecce, Trani, San Giovanni Rotondo, Montesilvano, Assisi, Sogliano al Rubicone, Imola, Castelmaggiore, Padova, Montebello, Pergine Valsugana ed appunto Cortina. Il valore è puramente simbolico, andiamo quindi a vedere i protagonisti di questa avventura.

Alez Zanardi, oggi si conclude ‘Obiettivo Tricolore’: ultima tappa a Cortina

alex zanardi
Alex Zanardi e la sua iniziativa ‘Obiettivo Tricolore’ (via screen Instagram)

Sono diversi i protagonisti che hanno partecipato all’ambizioso progetto di Alex Zanardi. A concludere l’ultima tappa del progetto, che finirà appunto a Cortina, sono: Myrta Pace (27 anni di Parma, campionessa italiana di paraduathlon e paratriathlon); Annalisa Baraldo (41 anni di Abano Terme, paraciclista); Ilaria Brugnoli (35 anni di Reggio Emilia, paraciclista e vincitrice del circuito Ips paratriatlhon in tandem con Giorgia Bonetti (guida); Francesco Pizzo (guida) in tandem con Alessia Refolo (32 anni di Ivrea, paraciclista); Francesca Caruso (52 anni di Catania, paraciclista); Federico Mestroni (39 anni, friulano campione del mondo di paraciclismo nel 2018); e infine due protagonisti delle Paralimpiadi di Tokyo 2020: Pieralberto Buccoliero (35 anni di Taranto, paratriathlon) e l’handbiker medaglia di bronzo Katia Aere (50 anni di Spilimbergo).

Si partirà quindi da Brunico, con il team che si dirigerà in direzione Dobbiaco e poi via verso Cortina attraverso la lunga via delle Dolomiti con arrivo previsto in piazza Marconi, con l’arrivo previsto per le 12:30. Ad attendere i protagonisti della tappa ci sarà Kristian Ghedina, grande amico di Alex Zanardi. Inoltre insieme a Ghedina ci saranno anche Giorgio Da Rin, in rappresentanza della nuova amministrazione comunale, e gli sportivi Mattia Gaspari, Giulia Gaspari, René De Silvestro e Flavio Menardi. A breve quindi si concluderà l’ultima fantastica iniziativa di Zanardi che voleva riavvicinare gli italiani.