“Buon viaggio”, un terribile lutto sconvolge la conduttrice Mediaset: che tragedia

Un terribile lutto ha colpito e sconvolto una delle conduttrici di Mediaset. Arriva l’annuncio durante la diretta: le sue parole.

Nuovo terribile lutto annunciato in diretta nella giornata di ieri. La scomparsa improvvisa ha colpito e sconvolto una delle conduttrici di Mediaset. Andiamo a scoprire cos’è successo nella giornata di ieri.

Lutto Mediaset
Uno degli studi dell’emittente televisive del Biscione (via Screenshot)

Nel corso della giornata di ieri è andata in onda un’altra puntata di Morning News, trasmissione d’informazione condotta da Simona Branchetti. La conduttrice Mediaset ha pianto il lutto di Federico Carboni che aveva chiesto di liberarsi. In studio la Branchetti ha infatti affermato: “Mario è il primo italiano ad aver chiesto e ottenuto l’accesso al suicidio medicalmente assistito, reso legale dalla sentenza della Corte costituzionale 242/2019. Le sue condizioni erano tali da aver reso la sua quotidianità una “non vita” da cui Mario aveva chiesto ormai due anni fa di liberarsi“.

Con queste parole Simona Branchetti ha voluto esordire con un post in memoria del giovane che ha deciso di porre fine alle sue sofferenze dopo anni di lotte. Infatti la storia di Carboni, conosciuto come Mario ed il cui nome è stato reso noto solo oggi dall’associazione Luca Coscioni. L’uomo ha messo gli italaini di fronte ad uno dei dilemmi etici più importanti del nostro tempo, quello sul fine vita che ad oggi nel 2022 non ha ancora una legge che lo disciplini. Andiamo quindi a vedere le parole della Branchetti sul suo profilo Instagram.

Simona Branchetti addolorata su Instagram: il lutto della conduttrice Mediaset

Federica Panicucci, addio a Mattino Cinque?
La giornalista in uno scatto postato sui social (via Instagram)

Nella giornata di ieri si è spento Federico Carboni alle ore 11.05 del 16 giugno 2022. Simona Branchetti ha voluto raccontare la scomparsa dell’uomo sul suo profilo di Instagram. Infatti la conduttrice ha ripercorso il calvario iniziato nel 2010 a seguito di un terribile incidente che lo ha reso privo di autonomia e dipendente dagli altri per qualsiasi attività quotidiana. Così la giornalista ha definito la battaglia dell’uomo coraggiosa e difficile, elencando anche le persone che sono state al suo fianco.

Su Instagram, la Branchetti ha quindi scritto: “Di fronte alla scienza e alla medicina – grazie ai quali oggi è possibile compiere straordinari ‘miracoli’– c’è da interrogarsi se tenere in vita ad ogni costo persone che senza aiuti sanitari non vivrebbero non sia – seppur nella bontà del fine – una distorsione del concetto stesso di vita in termini cristiani. Buon viaggio Mario“. Infine la giornalista ha ringraziato le persone che sono state vicino l’uomo come , l’associazione Luca Coscioni, il politico Marco Cappato e l’avvocato Filomena Gallo che da anni portano avanti questa battaglia di civiltà.