Lutto improvviso nel cinema: è morto il protagonista di tantissime serie TV

Lutto improvviso nel cinema: è morto il protagonista di tantissime serie TV. Era amatissimo anche dal pubblico italiano

Si è spento il 12 giugno, alla veneranda età di 90 anni, il grande attore Philip Baker Hall. A diffondere la notizia è stato il giornalista del Los Angeles Times, Sam Farmer.

Philip Baker Hall
Philip Baker Hall (AnsaFoto)

Se n’è andato un numero uno del cinema americano in tema di serie tv e film di successo. Si è spento all’età di 90 anni il grande Philip Baker Hall, il prolifico attore caratterista del cinema e del teatro, reduce da oltre 50 anni di carriera ad alti livelli.

Holly Wolfle Hall, seconda moglie dell’attore e sposata con lui da quasi 40 anni, ha riferito che Philip se n’è andato domenica, a Glendale, in California, circondato dall’affetto dei suoi cari. E’ stato anche sottolineato come Hall era stato bene fino a poche settimane prima e ha trascorso i suoi ultimi giorni di buon umore, riflettendo sulla sua vita.

“La sua voce alla fine era ancora altrettanto potente”, ha detto Wolfle Hall. Suo marito, ha aggiunto, non si è mai ritirato del tutto dalla recitazione.

Lutto nel cinema: è scomparso il grande Philip Baker Hall

Philip Baker Hall
Philip Baker Hall (Foto: Facebook)

In una carriera durata mezzo secolo, Hall ha saputo ricoprire moltissimi ruoli, utilizzando sempre al meglio quella sua “faccia da mascalzone” (come lo avevano ribattezzato) sempre un po’ stanca ed indolente.

Uomini molto stressati, uomini più anziani, che sono al limite della loro tolleranza per la sofferenza, lo stress e il dolore. Questi sono i ruoli con i quali ho avuto maggiore affinità“, aveva dichiarato l’attore al Washington Post nel 2017. 

Nato a Toledo, Ohio, Philip si dedicò inizialmente più al teatro, spostandosi a Los Angeles, nel 1975. Poi fece un salto verso la televisione e il cinema, prendendo parte a diverse pellicole di successo, come Sydney, Boogie Nights – L’altra Hollywood e Magnolia tutti e tre di Paul Thomas Anderson, The Truman Show di Peter Weir, Psycho di Gus Van Sant, Insider – Dietro la verità di Michael Mann, Il talento di Mr. Ripley di Anthony Minghella, Dogville di Lars von Trier, Amityville Horror di Andrew Douglas e In Good Company di Paul Weitz (Clicca qui per leggere la sua filmografia completa). 

Per quanto riguarda le serie tv, impossibile non citare Seinfeld e West Wing – Tutti gli uomini del Presidente.