“Spettatori fuggiti dalla sala”: in arrivo il film horror che vi traumatizzerà

Negli Usa il film horror è già uscito e ha colto reazioni davvero insolite da parte degli spettatori, fuggiti addirittura durante la proiezione

Quando un film è davvero raccapricciante e disturbante fa subito il giro del mondo, scatenando reazioni e soprattutto grande curiosità. È il caso di una pellicola horror che in America sta già facendo parlare di sé per le strane reazioni causate.

frame men
Un frame di Men (Youtube)

Si tratta di Men, film d’orrore e thriller di origine britannica. La pellicola è diretta da Alex Garland e già dal trailer fa intendere come si regga su pathos, ambientazioni oscure e personaggi dalla personalità multipla.

Men è uscito nelle sale statunitensi già da più di una settimana, precisamente dal 1 giugno scorso. Le reazioni del pubblico si segnalano davvero particolare, a tratti spaventose. Pare che l’intreccio sia talmente disturbante e distopico da aver fatto fuggire gli spettatori dalle sale cinematografiche!

Di cosa parla Men, il nuovo horror di Alex Garland che ha sconvolto l’America

Non si tratta di una trovata commerciale, come ai tempi di The Blair Witch Project, film cult sulle presenze demoniache che ebbe grande successo proprio per una strategia di marketing a dir poco azzeccata.

Men ha realmente causato scompensi, malesseri e reazioni di disturbo a molti spettatori. Ma andiamo a scoprire qualcosa in più sul film di Alex Garland, regista apprezzato per opere di fantascienza come Ex Machina o Annientamento.

In questo caso Men si dirige più verso trame di horror psicologico e brutale. La trama parla di Harper (interpretata dall’attrice Jessie Buckley), donna inglese che ha appena vissuto una tragedia familiare: il suicidio inspiegabile del marito di fronte ai propri occhi. Proverà a rifarsi una vita in un paesino di campagna, ma cominceranno ad accadere cose inspiegabili e tormenti vari.

Tra allucinazioni, dramma familiare, violenza sessuale e scene forti, Men ha ottenuto critiche positive dagli amanti dell’horror più spinto. Ma moltissimi spettatori sono letteralmente fuggiti dalle sale per le emozioni forti, in particolare per una scena che coinvolge il co-protagonista Rory Kinnear.

Su Twitter sono giunti commenti del pubblico americano che sintetizzano gli effetti di questo film: “Men mi ha fatto venire voglia di uscire dal cinema“, oppure La produzione dovrebbe essere denunciata per danni psicologici“.

Men fa già parlare di sé. Se negli USA è diventato presto un cult, il film di Alex Garland non ha ancora una data di uscita in Italia. Ma siamo sicuri che, con queste recensioni e commenti particolari, i distributori non se lo lasceranno scappare.