WhatsApp, è possibile chattare con un contatto che vi ha bloccato: il trucco

WhatsApp, è possibile chattare con un contatto che vi ha bloccato: il trucco. Può essere per molti una novità davvero gradita

Se dobbiamo recuperare un rapporto o abbiamo per forza bisogno di far sapere qualcosa a quella persona, ora possiamo affidarci a questo semplice stratagemma.

WhatsApp
Novità per WhatsApp (AnsaFoto)

Non possiamo più fare a meno di usarlo. WhatsApp è entrato definitivamente nella quotidianità di tutti noi. Dall’iniziale uso ludico, con la possibilità di condividere messaggi, foto e audio, ora è uno strumento necessario anche dal punto di vista lavorativo. Specie durante i tempi più duri della pandemia di Covid-19, quando lo smartworking era un obbligo per tutti, le chat hanno consentito a tutti di mantenere i dialoghi aperti come si stesse all’interno dello stesso ufficio. Una stanza virtuale aperta a tutti ed estremamente semplice da fruire. Nel corso degli ultimi anni la piattaforma americana ha affinato il proprio servizio, aggiungendo sempre nuove componenti molto gradite. Uno dei temi sempre al centro dell’attenzione è quello della privacy. Veniamo sovente invasi da messaggi di pubblicità o ancor peggio tentativi di truffe. Fare slalom tra tutti questi pericoli non è semplicissimo e lo strumento di bloccare un contatto può rivelarsi utile.

WhatsApp, come comunicare con un contatto che ci ha bloccato: abbiamo bisogno solo di un amico

WhatsApp
WhatsApp trucco (AnsaFoto)

Esiste però anche una necessità inversa, ovvero dover comunicare a tutti i costi con qualcuno che ci ha bloccato. Entrando nella lista nera di un account, non avremo più modo di interagire con lui. Ma in caso di emergenza, se proprio non potessimo fare a meno, esiste un modo per rimetterci in carreggiata con la suddetta persona? Ebbene sì, basta adottare questo semplice trucco. Non richiede nemmeno l’installazione di un’applicazione esterna o delle competenze particolari. Basterà chiedere ad un nostro amico di creare una nuova chat di gruppo. In questa stanza virtuale dovranno essere inseriti sia il nostro contatto che quello della persona che ci ha precedentemente bloccato. Se il responsabile del gruppo dovesse abbandonare la comunicazione, rimarremmo da soli con l’account che stiamo cercando. L’interazione sarebbe valida fino a quando quest’ultimo non deciderà di uscire a sua volta. Magari potremmo avere il tempo necessario per inviare quel messaggio chiarificatore che può rimettere le cose a posto e salvare un rapporto compromesso.