Meteo, domenica con temperature eccezionali: occhio ad alcuni temporali

Nel corso di questa domenica i termometri esploderanno, con un meteo caratterizzato da temperature eccezionali: non mancheranno i temporali.

Sarà una domenica con temperature da record sulla penisola italiana. Infatti il meteo sarà caratterizzato da temperature ben al di sopra della media. Non mancheranno però i temporali sulla penisola: scopriamo cosa sta succedendo.

Meteo
La situazione meteorologica sulla penisola italiana (Via Pixabay)

Sarà una domenica a dir poco rovente sull’Italia. Infatti sul fronte del meteo avremo dei picchi di caldo da record. Nonostante ciò ci sarà anche spazio per diversi temporali. Infatti la nostra penisola sarà ancora sotto gli effetti di una vera e propria lingua infuocata che dal Mali e dalla Mauritania sale fino al Mediterraneo Centrale. L’anticiclone Scipione continuerà a dilagare sul Paese. Questa aria bollente quindi si spingerà su tutto il paese. La configurazione sinottica vede infatti uno stretto promontorio da Sud-Ovest verso Nord-Est, esteso dall’entroterra sahariano fino al Centro-Sud italiano.

Ovviamente questa configurazione porterà il termometro ad esplodere. Infatti già in questi giorni abbiamo avuto delle temperature da record che hanno toccato i 39°C in Sicilia, ma anche 36°C all’aeroporto di Roma Urbe e 37°C nella periferia romana. Ci attende quindi un giorno di festa a dir poco caldissimo. Le temperature infatti potranno superare i 40°C all’ombra. Inoltre la lingua di fuoco dell’anticiclone andrà a toccare diverse regioni. Quindi le colonnine di mercurio potranno superare appunto la soglia dei 40°C fino toccare punte di 42°C sulle zone interne della Sardegna e della Sicilia. Andiamo a vedere cosa cambia sulla penisola italiana.

Meteo, l’anticiclone dilaga sulla penisola: temperature oltre i 40°C

Meteo
La situazione meteo sull’Italia (Via Pixabay)

Nel corso di questa domenica avremo quindi un anticiclone pronto a dilagare. Nonostante ciò non mancheranno diverse note instabili, con lo sviluppo di forti temporali, probabili grandinate e colpi di vento. A causare questi disturbi infatti sarà un abbassamento di latitudine del canale di instabilità che sta portando temporali, nubifragi e grandine sull’Europa occidentale, soprattutto sulla Francia e che attraverserà le regioni del Nord Italia. Per il resto della penisola italiana cambierà poco e nulla. Andiamo quindi a vedere cosa succede sui tre settori principali del paese.

Sulle regioni del Nord Italia avremo un avvio di giornata soleggiato, salvo delle prime piogge pronte a colpire sulla parte Ovest delle Alpi. Nel corso delle ore pomeridiane avremo rovesci e temporali, anche intensi, in formazione sui rilievi ed estensione all’alta Valpadana. Le temperature qui resteranno in leggerissimo calo, con massime dai 28 ai 33 gradi.

Mentre invece sulle regioni del Centro Italia avremo durante le prime ore della giornata sole alternato alle velature che a tratti risulteranno compatte. Le temperature qui, invece, saranno in ulteriore aumento. Infatti i valori termici oscilleranno dai 31 ai 36 gradi, mentre risulteranno superiori nelle zone interne.

Infine sulle regioni del Sud Italia avremo ancora alta pressione foriera di Sole alternato a innocue velature. Inoltre non ci sono da segnalare ulteriori novità, con un caldo dilagante su tutto il settore. Le temperature risulteranno ancora in aumento, con massime dai 32 ai 37 gradi, superiori invece nelle zone interne.